venerdì 14 novembre 2014

Spese pazze

Dopo le mutande (in verde di ordinanza) infilate nei rimborsi del consiglio regionale piemontese, fa notizia il rimborso chiesto (ed ottenuto) da un consigliere regionale dell'Emilia Romagna per un sex-toy, ovvero un vibratore, acquistato in un sexy shop di Reggio Emilia. Per di più, errore su errore (ci sono dei consiglieri che ne fanno a iosa, evidentemente). Il rimborso sarebbe stato chiesto ed ottenuto due volte, una allegando lo scontrino fiscale e l'altra la ricevuta del pagamento fatto con il bancomat (e qui è evidente che anche chi dove controllare si deve essere distratto un attimo). Insomma, è proprio vero che il più pulito ha la rogna, come diceva mia nonna?

A proposito, visto che quando ho parlato di Eva i miei lettori sono tutti caduti dal pero, spero che questo video (benchè in inglese) aiuti a far capire. Buona visione


13 commenti:

  1. io lo conoscevo con un'altro nome - ma non sono molto convinta... mmmhhh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. di certo io sono il meno indicato per esprimere un parere

      Elimina
  2. Ed io che mi faccio problemi nel dedurmi i viaggi di lavoro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, leggendo dell'argomento non mi meraviglio che l'italia sia caduta così in basso a prescindere da chi ci ha governato :-(

      Elimina
  3. Risposte
    1. devi scrivere la letterina a Babbo Natale e se sei stata buona ... :-)

      Elimina
    2. Uhh perché Babbo Natale fa anche queste cose nel laboratorio con gli elfi? Nooo...incredibile...Certo che la scrivo,la letterina! Corro!

      Elimina
    3. tentar non nuoce ... sempre di giocattoli si parla, no?

      Elimina
  4. no c'è scritto plug in mancante !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non so che dire, da me si vede :-) ...prova con l'indirizzo specifico

      https://www.youtube.com/watch?v=u5Xik4KbsZ4

      Elimina