lunedì 24 novembre 2014

Museo Storico Nazionale dell'Arte Sanitaria

A roma esistono tantissimi musei, molti famosi e frequentati, altri molto meno famosi e pochissimo frequentati, che restano a volte aperti solo grazie alla buona volontà ed alla passione di alcuni studiosi. E 'il caso di questo piccolo e particolare Museo collocato (ma si potrebbe dire anche "nascosto") in alcune sale dell'Ospedale del Santo Spirito in Sassia, sul tratto di Lungotevere tra il Vaticano e Porta Cavalleggeri.

Certo, non è un museo che vanta dipinti o sculture artistiche, ma nel suo piccolo nasconde delle chicche affascinati, come la riproduzione di una farmacia del '700 (con annesso laboratorio Alchemico e un calco della famosa Porta Ermetica di Piazza Vittorio) , un torchio del '600 utilizzato per estrarre succhi dalle erbe officinali, ex-voto di epoca romana, una ampia collezione di strumenti medici inclusa una serie di trapani (sic!) per operazioni alla testa, ecc.

Notevole è poi il colpo d'occhio che si coglie nella Sala Flajani, con un terribile campionario di deformità della fine del '600 utilizzati a scopo didattico, così come la collezione di  cere riproducenti parti del corpo umano della fine del '700, ed in particolare varie configurazioni di utero a  grandezza naturale nei differenti stati della gravidanza.

(Foto scaricata da WEB)

Insomma, non proprio un vedere per stomaci delicati, ma di certo affascinante anche se forse i reperti esposti meriterebbero un allestimento meno polveroso dell'attuale.



2 commenti:

  1. mamma mia... non potrei mai

    ma comunque grazie per l'informazione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti alcune cose le ho guardate volutamente un po' di sfuggita

      Elimina