lunedì 1 settembre 2014

Sono fatto così

C'era una volta uno scorpione che voleva attraversare un ruscello. Sapendo che sarebbe affogato appena entrato in acqua chiese ad una rana che stava andando sull'altra riva se gli dava un passaggio.

"Fossi matta" - rispose lei – "chi mi dice che durante il tragitto non mi uccidi con il tuo terribile veleno?" 

Lo scorpione la guardò ed aprendo le zampine le disse:

"Ma cara, ragiona: se ti pungessi, morirei anch'io affogato… senza di te non riuscirei mai a farcela in mezzo all'acqua"

La rana ci pensò un po' su e si convinse, fece accomodare lo scorpione sulla schiena maculata ed iniziò la traversata stando attenta a non immergersi troppo. Giunti in mezzo al ruscello, la rana sentì una fitta alla schiena ed il pungiglione entrare nella carne. Ebbe solo il tempo di girarsi un attimo e dire:

"Perché lo hai fatto? Così moriremo tutti e due! Non ha senso !!!"

Lo scorpione sembrava più dispiaciuto di lei: "Hai ragione" – le rispose – "mi dispiace molto e so che adesso moriremo entrambi, ma è la mia natura, perdonami… "

(Immagine scaricata da WEB)

Di questo apologo non si conoscono le origini, ma mi è venuto in mente leggendo l'ennesimo inspiegabile fatto di cronaca nera, l'ennesimo esempio di un agire con danno non solo verso altri ma anche verso se stessi senza un comprensibile motivo, se non una follia che si annida nella "natura" umana. Dovremmo cercare di essere meno scorpioni, ma anche meno rane credulone.

P.S. a proposito, io sono uno Scorpione (come segno zodiacale)

13 commenti:

  1. Allora non bisogna darti passaggi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mah ... c'è chi ultimamente me ne ha dato uno e mi pare sia sopravvissuta (mi pare, sia chiaro :-) )

      Elimina
  2. vale a dire: "fidarsi è bene,non fidarsi (di me)è meglio"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mai fidarsi completamente di chiunque :-) ... o meglio, ci si può anche fidare, ma si deve mettere in conto la possibilità di sbagliarsi

      Elimina
    2. Nella fiducia non esistono mezze misure,o ci si fida o non ci si fida. Non puoi dire di fidarti a metà e se coltivi il dubbio non ti fidi. Se ti fidi non hai dubbi.

      Elimina
    3. Non si tratta di mezze misure, ci si fida, ma non bisogna sorprendersi di scoprire che ci si è sbagliati a fidarsi

      Elimina
    4. Se mi fido - e mi fido di rado - non metto in conto di potermi sbagliare. Insinuerei un dubbio. E il dubbio è come la goccia che scava la roccia... Sorprendersi di essersi sbagliati,quando ci si fida di qualcuno,specie per quelli come me,non è solo "sorprendersi" è molto,molto di più.

      Elimina
    5. io ormai non mi sorprendo più di niente :-(

      Elimina
  3. Conoscevo la storiella ed è applicabilissima alla realtà.

    Buona giornata!

    RispondiElimina