lunedì 23 giugno 2014

Parole

E' vero che non bisogna giudicare una organizzazione dal comportamento dei suoi singoli membri (in fondo siamo tutti esseri umani), ma due episodi del fine settimana mi hanno colpito (ahimè negativamente, ma è la norma). Perchè non si può dire, come ha detto il prefetto di Perugia, che "Se una madre non si accorge che il figlio si droga ha fallito, si deve solo suicidare", o come ha scritto il parroco di Cameri (Novara) che la convivenza o il matrimonio civile non sono un " peccato occasionale (per esempio un omicidio), di una infedeltà per leggerezza o per abitudine" emendabile con un "pentimento sincero" 

Con la differenza che (almeno a parole) Alfano ha detto che il prefetto verrà allontanato, mentre il vescovo pare se ne sia lavato le mani (lo fece 2000 anni fa anche un certo Ponzio Pilato, mi pare)

18 commenti:

  1. Il vescovo si dovrebbe suicidare, così mettiamo a pari XD

    Moz-

    RispondiElimina
  2. la convivenza continua ad essere un peccato perchè il senso di colpa fa leva alla chiesa per tenere moralmente in ostaggio i suoi fedeli che sentendosi in difetto secondo loro prima o poi si sposano - come se un pezzo di carta dovrebbe o potrebbe fare la differenza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la convivenza implica rapporti al di fuori del matrimonio :-) orrore :-)

      Elimina
  3. Di quello che dice il prete, da laica, me ne infischio. Quello che ha detto il prefetto è gravissimo. Auspico provedimenti severi. Severissimi. Spero che le prefetture spariscono. Hanno un ruolo inutile e un potere pericoloso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. concordo sul fatto che il ruolo delle prefetture è ormai superfluo se non in caso di emergenze (e in quel caso ci potrebbe essere la protezione civile).

      Elimina
  4. No comment, su entrambi. A me fa quasi più orrore il prete, perchè certe cose dette da certe figure non dovrebbero nemmeno fare notizia sul giornaletto degli scout

    RispondiElimina
  5. Ancora sopporto (malamente) quello che dice il prete, vescovo o quel che è, perché si spera che le sue fesserie restino tali. Ma un prefetto come si permette di insultare una madre già distrutta da un figlio che ha commesso un grave errore... che tristezza!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tristezza mi sembra una parola non abbastanza forte

      Elimina
  6. e hai letto del prete direttore della Caritas di Catania e gli abusi sui ragazzi extracomunitari.... se non ci fosse il papa che ogni tanto riequilibra un po' le sorti,
    la mia considerazione della chiesa sarebbe ai livelli della cantina.. sul prefetto mi taccio, bene la rimozione, avanti il prossimo (scandalo?..)
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione, avanti il prossimo scandalo

      Elimina
  7. Che ci siano persone che esprimono certi pensieri fa rabbrividire, speriamo che non ci i siano persone che che li raccolgono...

    RispondiElimina
  8. Ho la legna,se tu ci metti il fiammifero io farei un bel falò estivo....

    RispondiElimina
  9. Come lo vedi il prefetto di Perugia nuovo parroco di Cameri?

    RispondiElimina