martedì 10 giugno 2014

La prima volta

lei: certo mi dispiace non poter condividere il tuo punto di vista
lui: si, lo so, ma non è colpa mia, è la situazione che non lo consente
lei: però in effetti un modo ci sarebbe
lui: e come ?
lei: (porgendogli qualcosa) così!
lui: ma ... sei sicura? io non so se sono capace
lei: ma si che lo sei, guarda, è facile, basta fare così e poi ...
lui: va bene, ci provo
...
lui: non so se va, però ... ci sto provando
lei: ...
lui: aspetta, ora proviamo così
lei: ...
lui: ecco penso che sia sufficiente
lei: ...
...
lei: allora, che ne dici?
lui: però, tutto sommato pensavo peggio, però è veramente complicato 
lei: diamine, non avrei mai creduto che ...
lui: figurati io, una cosa così non mi era mai capitata. Ma ti rendi conto?
lei: (sorridendo) mi rendo conto si, posso segnare un punto in più
lui: anche io!  

5 commenti:

  1. Risposte
    1. :-) premesso che: il dialogo così come riportato è inventato ma parte da una esperienza reale (mia o di qualcun'altro non è rilevante), no, lui e lei mi risulta siano assolutamente contrari ad ogni tipo di alterazione volontaria delle proprie capacità percettive (oddio ... escludendo un consumo moderato di alcool) :-) :-) :-)

      Elimina
  2. Avete cambiato una ruota bucata?

    Un abbraccio e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mmm ... no, lui e lei non hanno cambiato una ruota bucata :-)

      Elimina
  3. Ma dico io...alla tua etá...giocare alla wii... mah...

    RispondiElimina