lunedì 9 giugno 2014

La gente ragiona

Tra le tante storie di queste elezioni, ce ne è una che secondo me è rappresentativa del potere della gente, ed è quella di Nichelino, un paesone di circa 50.000 abitanti in provincia di Torino. A Nichelino il sindaco uscente (che era già al secondo mandato, quindi non più candidabile) aveva vinto le precedenti elezioni con il 70% dei voti al primo turno, quindi possiamo dire che è un paese di sinistra. 

Nella migliore tradizione del PD, dovendo scegliere il nuovo candidato sindaco (che vista la forza del partito sarebbe poi diventato quasi certamente il sindaco)  vengono fatte le primarie, primarie in cui il candidato del sindaco uscente, contrariamente alle attese, è arrivato secondo (per soli 36 voti). A questo punto cosa ha fatto la direzione del PD di Nichelino, secondo voi? Ha preso atto del risultato delle primarie? No di certo, ha prima chiesto al vincitore Angelino Riggio di fare un passo indietro poi, visto il suo rifiuto, gli ha negato il simbolo del PD ed ha designato un proprio candidato. Riggio non è stato con le mani in mano, ha prima protestato poi, quando i giochi erano fatti, si è comunque candidato, supportato da diverse liste tra cui "rispettiamo le primarie".

Al primo turno il candidato del PD ha preso il 31% e Riggio il 22%, superando di pochissimo il candidato M5S e accedendo al ballottaggio, che ha poi vinto per soli 300 voti anche attraverso un apparentamento (di contro FI aveva invitato i suoi elettori a votare per il candidato PD).

Conclusione, quando le persone sono conosciute, gli elettori possono ragionare ed entrare nel merito, e bocciare scelte sbagliate calate dall'alto. Cosa che però nella nuova legge elettorale non è prevista, purtroppo.

4 commenti:

  1. Eh lo so.
    Ma comunque queste cose funzionano, secondo me, solo nel piccolo.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto quindi hanno senso se c'è una conoscenza diretta tra candidato ed elettore. Ecco perchè l'unico vero metodo elettorale che mi piace è quello dei collegi uninominali, in cui se sbagli candidato ... perdi!!!

      Elimina
  2. Tanto faranno l'ennesimo gran pasticcio con la legge elettorale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. purtroppo su questo non ho dubbi :-(

      Elimina