martedì 27 maggio 2014

Riccardo e Lucia

Il Teatro Vittoria, anzi la Compagnia Attori e Tecnici che lo gestisce, cerca di dare una mano ai giovani talenti ed ogni anno sceglie una opera nuova da far rappresentare all'interno del suo cartellone.

Quest'anno è toccato appunto a "Riccardo e Lucia", ed è stata a mio avviso una scelta convincente. Nonostante la sera in cui ho assistito allo spettacolo il teatro fosse quasi vuoto (eravamo non più di una quarantina di spettatori) i due attori che sono sul palcoscenico per tutta la durata della commedia interpretando appunto i due protagonisti sono stati molto bravi, forse solo in alcuni passaggi leggermente sopra le righe, ma serviva anche a sottolineare i momenti più leggeri della commedia.


Di cosa parla Riccardo e Lucia? Possiamo dire che è una "banale" storia d'amore (il banale è tra virgolette perchè in realtà l'amore non è quasi mai banale) che si svolge nella seconda metà del secolo scorso. Così banale che non vale neanche la pena di raccontarne la trama ( e poi non voglio fare spoiling, visto che sono in scena fino a  domenica 1 giugno) eppure raccontata e recitata così bene da far alzare lo spettatore medio, come me, abbastanza soddisfatto. Non un capolavoro, ma un bello spettacolo, con un finale delicato e d'effetto, seppure un po' scontato. 

P.S. per questo spettacolo i biglietti sono scontati, quindi si possono comprare quasi al prezzo del biglietto del cinema. Un motivo in più. se capita, per vederlo

Nessun commento:

Posta un commento