martedì 25 marzo 2014

La sveltina

Io sono concettualmente "slow", non amo fare le cose di fretta, anche se a volte mi capita di non poterlo evitare. Questo mio approccio "lento" si riflette in ogni aspetto della mia vita, incluso ciò che riguarda il cibo. Se devo cucinare, cerco di prendermi i tempi giusti, di non dover fare le cose di fretta e poter gustare il piacere di stare in cucina. Ed  a maggior ragione, a tavola, voglio poter avere i miei tempi, motivo per cui (per esempio) rifuggo i locali dove ci sono i "turni" per cenare, e non amo i fast food. 

Eppure a volte capita anche a me di subire un "mangia e fuggi", l'ultima volta pochi giorni fa, con una cara amica. Era un po' che per motivi vari non riuscivamo a vederci, e pareva che le congiunzioni astrali continuassero ad essere negative, quando all'improvviso si è aperta una finestra di opportunità per una cena. Già pregustavo una serata gustosa, piena di chiacchiere interessanti, quando il tempo a nostra disposizione, per il prolungamento di un mio impegno di lavoro ed un anticipo di un suo impegno, si è ridotto a poco più di un'ora. Che fare? rimandare ancora in attesa di tempi migliori? ci siamo consultati, ed abbiamo deciso che era meglio l'uovo (certo) oggi che una (potenziale) gallina domani. Così ci siamo incontrati, e lei (che mi conosce bene) sorridendo mi ha detto: dai , abbiamo poco tempo, però ho fame, facciamoci una sveltina. E così abbiamo appagato i nostri stomaci con degli ottimi trapizzini (e chi non sa cosa sono ... si informi! Quello alla cacciatora, nonostante l'aglio, delizioso, e quello alla picchiapò pure) ed una discreta birra artigianale della Montegioco. Un pasto veloce ma non per questo meno gustoso, reso ancor più gradevole dalla conversazione. A volte anche le sveltine posso essere appaganti!   

12 commenti:

  1. io lo so dove vai a mangiare queste "sveltine"...!! che son svelti ma anche pesantucci anzichenò!...ciò che caratterizza le sveltine infatti è il gusto intenso in brevi momenti...;-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. davvero sai dove è? :-) complimenti ...

      Elimina
    2. sto ancora digerenzo quello con la coratella...

      Elimina
    3. bè ... la coratella è un po' indigesta ... almeno alla mia età! :-)

      Elimina
  2. chissà che mi credevo!!!... he he
    a testaccio c'è questo posto ma per il mio modesto parere è troppo caro davvero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero, ma la qualità si paga ... :-) ... cosa credevi???

      Elimina
  3. Ma solo io al fast food mi siedo e ci sto tre ore mangiando e gustandomi quelle zozzerie? :)

    Moz-

    RispondiElimina
  4. L'hai preso da Callegari.. che te possino.. ma c'è sempre la fila!!! Uffi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, non sempre, e poi ... sono buoni :-)!!!

      Elimina
  5. Ecco...il titolo del post...uno si aspetta un altro dei tuoi racconti eroticalfantasy e poi toh...la sorpresa. I trapizzini...ahhh che ricordi..e non nominarmi quello alla cacciatora please! Solo io son in grado di mangiarne uno dimenticando/ignorando che dentro c'è una enorme quantità di aglio..per poi andarmene tranquilla e ingenua in giro per Roma emettendo aglio dietro ogni parola...brrrr
    Io sono slow...moooooooooolto slow...E mangiare di fretta non mi piace. Ma è pur vero che spesso,la voglia,la fame è così tanta,che non riesco a frenarmi e allora...ci dò sotto tutto d'un fiato!
    Senti...Old appesantito...mi fai compagnia davanti a un trapizzino? In zona Prati penso ci sia ancora uno spacciatore....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. farti compagnia? solo se non prendi quello alla cacciatora :-) ... però prati è un po' troppo fuori zona per me!

      Mi sarebbe venuto da dire altro, ma sono un signore ed evito di giocare sui fraintendimenti !

      Elimina