venerdì 17 gennaio 2014

Incontro

Tempo fa ho incontrato una persona, una ragazza per essere precisi. Non so bene perchè si fosse decisa a vedermi di persona, immagino che fosse incuriosita da quello che ci eravamo scritti nei mesi precedenti (lo ero anche io, in effetti), nonostante io fossi un perfetto sconosciuto (e potessi perfino essere un maniaco sessuale ... vi prego di notare che ho usato il congiuntivo, non il presente!). Per tranquillizzarla, comunque, le ho dato appuntamento in una piazza del centro di Roma, in un'ora di punta, così che nel caso potesse scappare via velocemente ed anche chiedere aiuto. 

Sono arrivato in leggero anticipo, e mi sono guardato intorno senza successo  per provare ad individuarla . Stupidamente non ci eravamo accordati su nessun segno di riconoscimento e non sapevamo come eravamo fatti, però ci eravamo scambiati il numero di cellulare. Era appena scoccata l'ora dell'appuntamento che mi è arrivato un sms: non era, come temevo, una "buca" dell'ultima ora, ma un semplice avviso "ho avuto un problema all'auto, ora ho appena preso l'autobus n. X e sto arrivando".

A quel punto non solo ero tranquillizzato, ma avevo una informazione in più, sapevo da quale autobus sarebbe scesa, tra i tanti che passavano per il nostro punto di incontro, così mi sono messo comodo su una panchina e, ogni volta che un autobus di quella linea si fermava nella piazza, osservavo attentamente le persone che scendevano. Al terzo autobus l'ho individuata, era senz'altro lei; velocemente le ho scritto un sms di risposta "sei in ritardo", poi ho fatto finta di immergermi nella lettura di un libro che avevo portato con me, mentre con la coda dell'occhio osservavo i suoi movimenti. L'ho vista attraversare la strada e dirigersi verso il punto preciso dell'appuntamento, dove oltre a me c'erano però una ventina di persone, leggere il mio sms e guardarsi intorno. E' rimasta così per una paio di minuti, poi mi ha inviato un sms che io ho sentito arrivare ma mi sono guardato bene dal tirar fuori dalla tasca il cellulare, mentre non riuscivo a trattenere un leggero sorriso di fronte alla sua incertezza. Sorriso durato poco, perchè ad un certo punto lei si è diretta con decisione verso di me (che ero sempre con il capo chino a far finta di  leggere) finchè non ho avuto sotto gli occhi i suoi stivali di pelle nera  ed ha esclamato: "Tu sei Old, vero?"

Tana!

21 commenti:

  1. Ancora più divertente l'incontro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, è stato molto divertente, lo ammetto ... soprattutto lo è stato (per quanto ne so) per entrambi

      Elimina
  2. Ahah, però sei stato bastardoooo :p
    Per fortuna ti ha tanato subito XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, avevo sottovalutato la sua capacità analitica, però è stato divertente

      Elimina
  3. Che bello!! :D lei è stata una grande! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lei si, è stata veramente in gamba!

      Elimina
  4. Risposte
    1. di certo NON come quelli che ho appena caricato nella home :-)

      Elimina
  5. Questa cena bloggara la facciamo o no? Confesso che a forza di leggerti mi è venuta curiosità di conoscerti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cena bloggara? sono abbastanza allergico alle folle (leggi 2 o più persone oltre me) :-)

      Scherzi a parte, io sono così inaffidabile (non sempre per colpa mia) come qualcuno qui già sa, che mai mi sentirei di organizzare una cena con il rischio di dare buca anche all'ultimo minuto.

      Se però qualcuno vuole organizzare, libero di farlo ed io, se riesco, partecipo volentieri

      Elimina
    2. Pyperita..organizziamo? ;-)

      Elimina
    3. se ... se ... se aspetto voi ...io sono curioso di natura, ma la curiosità vorrei levarmela prima che sia troppo tardi :-)

      Elimina
  6. Com'era il detto? Curiosity... ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... killed the cat! :-) però tu sei ancora viva :-)

      Elimina
    2. quindi non sei poi così curiosa :-)

      Elimina
  7. Ho incontrato un sacco di blogger e non ne sono rimasto mai deluso

    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti neanche io, mai!

      Elimina
    2. E' un materializzare persone che, in realtà, conosci già bene

      Elimina
  8. Il cinefilante s'informa perché sfoggia stivali sadomaso che giusto a Roma passa inosservata... eh eh..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. davvero? gli stivali, quelli belli, bisogna saperli portare. E il cinefilante li sa portare, mi dicono :-)

      Elimina