venerdì 3 gennaio 2014

Aveva 12 anni

... ne avrebbe compiuti 13 il mese prossimo, è stata violentata due volte, ha denunciato i suoi stupratori ed è stata aggredita e arsa viva per impedirle di testimoniare al processo. 

E' incredibile che certe cose succedano ancora alla fine del 2013. E' incredibile, ma ahimè vero, che ci siano vaste aree del mondo in cui la dignità e la vita di una ragazzina vale meno di niente. E' successo in  India, la dodicesima potenza economica del mondo, la seconda per tasso di crescita, ma con un tasso di alfabetizzazione del 65% ed una popolazione che al 70% abita nelle campagne, in realtà rurali dove è la donna a sopportare la maggior parte delle fatiche quotidiane.


Non è il primo episodio, non sarà purtroppo l'ultimo, secondo le statistiche   in India si verifica uno stupro ogni 20 minuti  (cioè 72 al giorno), delle quali meno della metà vengono denunciate e pochissime denunce sfociano in un processo. E non meraviglia la notizia secondo la quale ad una donna, stuprata  due volte da un gruppo di uomini, la polizia avrebbe offerto 5mila rupie (poco più di 60 - sessanta! - euro) per non presentare denuncia e dimenticare l'accaduto.


Io sono contro la pena di morte, ma a  volte lo ammetto certe convinzioni dentro di me vacillano (ma, per fortuna, non crollano).


15 commenti:

  1. perdonami non riesco a commentare questa cosa... mi fa troppo male - anche se sono consapevole che succede ogni giorno e non hanno possibilità di difesa alcuna -
    succedeva anche da noi - mi sembra nel medioevo ma non riesco proprio ad accettarlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mmm ... nel medio evo dici? Sarà, vado a memoria, ma (uno tra i tanti) cinque o sei anni fa, quindi nel 2008/2009 che definire medioevo è difficile, tre ragazzi hanno soffocato, bruciato e gettato in un pozzo una ragazza di 14 anni in un paesino della Sicilia. La sua colpa? aver accettato, più o meno scientemente, di essere prestata dal suo fidanzatino agli altri due più volte ed essersi accorta di aspettare un bambino da uno dei tre.

      Elimina
    2. un caso isolato old - invece tu parli di una vera piaga sociale come avviene anche in Africa dove gli uomini violentano donne ogni giorno e queste donne rimangono incinte e mamme single senza sostentamento alcuno e senza aiuti economici - semplicemente perchè si fa e si usa così da sempre
      difficile far cambiare una società intera comandata da uomini e che dovrebbe prendere decisioni per gli uomini

      Elimina
    3. Vero, un caso isolato di oggi, ma non credo si debba arrivare al medioevo per avere esempi più diffusi :-(

      Elimina
  2. Non avevo sentito di questa orribile faccenda...
    A volte la realtà supera la fantasia, purtroppo---

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. purtroppo in India la donna è ancora considerata in maniera diversa

      Elimina
  3. Come Leggerevolare mi è difficile perfino commentare questa vicenda. E' incredibile e intollerabile che nel 2000 le donne vengano considerate in alcune culture meno di oggetti, da usare, abusare, gettare via.

    RispondiElimina
  4. E' orribile, ma comuque fior di sociologi dicono che complessivamente la violenza nel mondo è diminuita. Sicuramente ciò sarà di conforto alle donne indiane...

    RispondiElimina
  5. Sono storie terribili. Io sarei vendicativa e non li lascerei in vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non lo so, ma certo non sarei clemente!

      Elimina
  6. Nel mondo più culturalizzato come il nostro...si è solo più astuti e infidi. Ma anche qui quanto a violenza non stiam messi tanto bene. Mai a quei livelli. Per fortuna. Togliere loro la vita sarebbe ingiiusto. Per la vittima. Io son per la tortura,lenta,quotidiana,implacabile. Saprei come sbizzarrirmi,con esseri così schifosamente inumani.

    RispondiElimina