venerdì 4 ottobre 2013

La piccola storia di Nelly e Sofia

Nelly e Sofia hanno condiviso buona parte della loro vita, stabilendo tra loro un legame molto forte fin da quando si erano trasferite, giovanissime, a Roma. Purtroppo ad un cento punto Nelly si è ammalata ed è morta. Quando è crollata a terra esanime, Sofia è rimasta a lungo al suo fianco, intontita, quasi incapace di accettare la realtà. E quando finalmente ci si è potuti prendere cura del corpo della sua compagna, e lei si è resa conto di essere rimasta sola, ha cominciato a dare in escandescenze, tanto da dover essere sedata per diversi giorni.

Nelly e Sofia erano le due elefantesse indiane ospiti del bioparco  di Roma, e Nelly è scomparsa poco meno di un anno fa. La reazione di Sofia alla scomparsa della sua compagna è stata incredibile, superiore a quella di molti appartenenti al genere umano. Alcuni mesi fa, nel tentativo di sollevarle il morale, al bioparco è arrivata un'altra elefantessa (proveniente dallo zoosafari di Fasano, perchè per fortuna ormai è vietato catturare e commercializzare animali non nati in cattività) ma l'intervento è rivelato, per ora, inutile. Sofia era troppo affezionata a Nelly e non accetta la nuova compagnia, tanto da reagire violentemente ogni volta che gli addetti provano a farle incontrare.

Storie di animali che hanno da insegnare  a noi umani.

14 commenti:

  1. E' vero, c'è gente che è inferiore agli animali. Sono bestie.
    Molto toccante questa storia.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, ho parlato con uno dei custodi che mentre raccontava era commosso.

      Elimina
  2. Toccante... Gli animali han molto da insegnarci.. E dir che spesso usiamo l'aggettivo "animale" per denigrare od offendere..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... gli animali sono senz'altro meno capaci di mentire

      Elimina
  3. Una storia delicatissima, grazie per averla condivisa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. devo dire che mi sono commosso ascoltandola

      Elimina
  4. mi piace quando le storie hanno la sensibilità giusta per colpire dritto al punto...

    RispondiElimina
  5. Magari imparassimo un po' di più...spero però che Sofia torni a stare bene

    RispondiElimina
  6. Quando si dice " la sensibilità di un elefante"....

    RispondiElimina
  7. un'amica è un'amica e basta - magari un'anima affine... e se invece fosse stato qualcosa di molto simile all'amore?!!!
    ...
    no che non può essere sostituito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. da quello che mi ha detto la persona che se ne occupava, il loro legame era molto forte, di fatto erano una piccola famiglia, ed è comprensibile che lei non accetti una "estranea"

      Elimina