martedì 2 luglio 2013

Vorrei

Vorrei potermi sdoppiare in due, o anche in tre, per poter fare tutto quello che vorrei fare, scrivere tutto quello che vorrei scrivere, vedere tutto quello e tutti quelli che vorrei vedere.  Ed invece alla fine mi sembra di girare a vuoto, di sprecare tempo, di non fare niente per voler far troppo. Vorrei tanto dimenticare il dovere, i doveri, e pensare solo al piacere ... il punto è che non riesco a vivere i piaceri della vita con ... piacere, se prima non mi sento a posto con i miei doveri. Insomma ... perchè qualcuno ha cablato nella mia mente che prima viene il dovere, e solo dopo il piacere? 

Torno al lavoro,al dovere,  pensando ad  un piacere futuro, avendo presente ciò che scrisse Giacomo Casanova nella sua autobiografia:

Felici quelli che senza nuocere a nessuno sanno procacciarsi il piacere, e insensati gli altri che si immaginano che l'Essere Supremo possa rallegrarsi dei dolori e delle pene e delle astinenze ch'essi gli offrono in sacrificio.



36 commenti:

  1. ahia! che confessione....;-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cosa ho detto di così grave?

      Elimina
    2. mah...contrariamente al solito mi sembri accorato !

      Elimina
    3. guarda che perfino old, a volte, ha un cuore ed un'anima ... a volte, sia chiaro :-)

      Elimina
    4. ah sì ?! incredibile ehh..?!!?

      Elimina
    5. assolutamente incredibile ... ma per fortuna gli capita di rado!

      Elimina
  2. Risposte
    1. figurati, sfondi una porta aperta

      Elimina
  3. D'accordissimo con Giacomino.

    Il mio motto, dopotutto, è "Nel dubbio, divertiti!".
    Certo, il dovere è dovere, ma io uso il dovere solo da spartitempo per il piacere :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beato te che puoi ... :-)

      Elimina
    2. Puoi anche tu, possono tutti!

      Ricorda: "Nel dubbio, divertiti!"

      Moz-

      Elimina
    3. già ... ma se non hai dubbi? ... :-(

      Elimina
  4. anche concedersi un piacere è un dovere. Verso noi stessi. Di doveri ne abbiamo e ne avremo..la vita è una e i piaceri si possono godere solo una volta..Concordo con Casanova..ahimè io ho patito troppo..forse è il caso che smetta..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attenta Ele, i messaggi sono due, il primo direi che è etico:

      "Felici quelli che senza nuocere a nessuno sanno procacciarsi il piacere"

      e sottolineo quel "senza nuocere a nessuno" nemmeno a se stessi

      Il secondo ribadisce che le rinunce, i sacrifici fini a se stessi che (per esempio) la chiesa esalta, sono una stupidaggine

      Elimina
  5. old..a me non interessa quel che dice Santa Romana Chiesa.Non è a lei che mi riferivo.Etico o no,sta di fatto che di piaceri io non me ne son mai concessa e sempre per non ferire gli altri.Mai chiesto,ho sempre compreso,accettato,detto che "fa niente". Ma di farmi male gli altri non han avuto scrupolo,per i loro piaceri. Anche usandomi. Allora c'è che per il dovere etico di non far male agli sltri ho finito col morire io. Che poi..sembra che io non sia così piacevole..visto che altri piccoli piaceri vengono prima di me. Beh,penserò al mio di piacere..Puoi sottolinear quel che vuoi,Old,la veritá è che nella vita son tutti egoisti e per chi come me pensa sempre a non far male agli altri prima di godere di un piacere,la vita toglie pure la piccola consolazione che ne deriva. Ognuno è cablato a modo suo..Old,ma certe cose,persone,ecc bisogna coglierle quando è tempo,quando ci sono..niente è eterno e niente rimane lì ad aspettarci..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. noto una vena un pò negativa nelle tue parole, e francamente stento a credere che tu, alla veneranda età di 34 o 35 anni (mi pare) non ti sia mai concessa piaceri ( :-) e scusami, ma sorrido mentre mi viene in mente che, fino all'inzio del '900, andavano di moda delle camicie da notte con su ricamata la scritta: non lo fò per piacer mio ma ...!!!).

      Casanova parla di procacciarsi il piacere senza nuocere ad altri ... quel nuocere può essere ovviamente interpretato in molti modi

      Tu non sei piacevole? stento a credere anche questo. Sappi che se mai ci dovessimo incontrare per quel gelato, mi riservo di farci un post su questo blog. Donna avvisata ... :-)

      Ah ... se avessi 30 anni e 30 chili in meno ... :-(

      Elimina
    2. oddio 30 chili ?!?!? ma ce la fa la carrozzella a portarti ??

      Elimina
    3. ce la fa, ce la fa ... :-)

      Elimina
    4. ..non lo fó per piacer mio ma del buon Dio..così la sapevo:-)Mi son concessa piaceri veniali,sempre assicurandomi di non nuocer a nessuno(direi che sbronzarmi era al limite)..Alle volte neppure quelli,perchè ahimè antepongo gli altri a me..ma devo cambiare..
      Il gelato è un piacere..se non nuoce ai tuoi 30kg in più io me lo concederei:-)Un post su cosa?
      È ovvio che nuocer ad altri ha molte interpretazioni..io,nella mia mente,le ricomprendo tutte:-( ma va beh..è ora di cambiare..
      Io piacevole?De gustibus..Potrebbe esserci chi preferisce una partita di pallone a me,no?;-)

      Elimina
    5. bè, se fosse la finale dei mondiali io non avrei dubbi :-) ... il post: come potrei resistere alla tentazione di raccontare pubblicamente di un nostro ipotetico incontro gelatoso? Comunque stai tranquilla, non è un gelato che può alterare il mio peso ... non da solo almeno

      Elimina
    6. old..tu mi tenti...è 'n'anno che mi tenti co 'sto gelato..non ci credo finchè non lo vedo..il gelato da Torcè ovviamente..Scriverci un post?Ahahahaha va beh.."fàmolo!"...ma devi offrirmi 'sto gelato però..(voi ci credete?Io no..)..

      Elimina
    7. Sono qui pronto a prendere accordi, prima che finisca l'estate (ammesso che prima o poi inizi veramente) dichiaro qui pubblicamente che il gelato (sempre che tu venga a Roma) ci sarà!

      Elimina
  6. Prima il dovere eppoi il piacere... sono cresciuta anche io con questo insegnamento e l'ho sempre messo in pratica... fino a poco tempo fa. Adesso no. Penso prima al mio piacere e dopo al dovere, sempre con le dovute misure, ovviamente. Da ex secchiona non voglio esagerare con questa nuova filosofia di vita... sai com'è... i sensi di colpa, sono una brutta bestia!!!

    RispondiElimina
  7. vero, l'essere supremo è un pò una sola (e poi quale... ? ce ne sono centinaia di centinaia...) epperò neppure nel piacere v'è certezza... ma effimera gioia... oddio... (nel senso di esclamazione) la nostra vita stessa a pensarci bene ci è effimera, le sequoie per esempio immagino godano assai più a lungo... ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non v'è certezza in niente, ma nella incertezza meglio il piacere che la sofferenza, no?

      Elimina
  8. indubbiamente essendo vegetariano rinuncio volentieri ad un cosciotto d'agnello, perchè l'altrui sofferenza mi è più cara del piacer mio, ma non perchè me l'ha detto un dio, ma perchè lo voglio io... anche in amore, tradire per piacere... mamma che pena, manco fossimo carcerati in cerca dell'ora d'aria... allora che amiamo a fare se non ci impegnamo ?? sai credo che ci sia più gusto e stima in se stessi se si riesce a dire qualche no... invece che cedere ad ogni tentazione !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. deve valerne la pena, di dire quel no ... altrimenti meglio cedere forse!

      Elimina
    2. stima di se stessi...più giusto...son cose che mi son ripetuta spesso..potere dell'educazione e della "religio"...Sono stoica e Aristotelica...ogni uomo aspira al bene..è vero bene quel che non fa male ad altri..ma è pur vero che di male, dagli altri, ne ho ricevuto tanto..e sai che c'è?Forse è il caso di ricambiare cotanto "amore"...Ognuno faccia quel che lo fa star bene...giusto o ingiusto son categorie sociali, storicamente connotate e molto moralmente fondate..cambiano con gli anni..e per fortuna..

      Elimina
    3. è pur vero cha a volte far del male agli altri è inevitabile, perchè esiste un limite allo stoicismo, e far del male agli altri diventa più sopportabile di fare del male a se stessi

      Elimina
  9. deve valerne la pena intessere dei rapporti...altrimenti sono energie sprecate. semprechè si intessano davvero. io la penso come stef...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. opinioni rispettabili, sia chiaro !

      Elimina
  10. Siamo in parecchi ad essere programmati così, e già le cose vanno male, pensa che fossimo ancora di meno....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. andrebbero male ugualmente ma forse ci divertiremmo di più :-)!!!

      Elimina