mercoledì 24 luglio 2013

Confessione

Premessa: volevo fare un ultimo post particolare prima delle vacanze, mi è uscita questa "Confessione" che forse racconta una storia vera, o forse di fantasia, oppure un miscuglio di più storie vere con un pizzico di fantasia. In fondo, cosa importa?

Si chiama Gianna, lavora in un ufficio non lontano da me, entrambi prima di cominciare la giornata lavorativa ci fermiamo a prendere un caffè al Bar Giuliotti, e spesso ci incrociamo. Così, nel tempo, una battuta oggi, un saluto domani, abbiamo fatto amicizia. Lei è carina senza essere bella, forse un pò troppo esuberante per i miei gusti ma simpatica e sempre sorridente, più vicina ai cinquanta che ai quaranta  (ma ben portati), e tra noi si è sviluppato un sottile gioco di corteggiamento a puntate, costituito da battute che inanelliamo quasi ogni mattina. Per esempio

Io: "Ciao, che bel vestito che hai oggi"
Lei: "Ti piace? me l'ha regalato un ammiratore"
Io: "Se non avessi moglie e figli potrei esserlo anche io io, un tuo ammiratore"
Lei: " E chi ti dice che i miei ammiratori non possano avere moglie e figli?" e con un sorriso se ne va.

Fatto sta che la settimana scorsa stava parlando con Marco, il barista, degli spaghetti con le vongole preparati il giorno prima, ed allora io mi sono inserito nella conversazione:

Io: "Adoro gli spaghetti con le vongole, ma poche donne li sanno cucinare bene"
Lei: " Io sono una di qeulle poche, allora"
Io: "Ma certo, a parole siete tutte cuoche sopraffine, poi tra le mura di casa andate avanti con i quattro salti in padella"
Lei: "Se è una sfida non ho problemi ad accettarla, tu porta un buon vino bianco e  domani sera ti faccio assaggiare i miei spaghetti con le vongole"

Lì per lì sono rimasto senza parole, chiedendomi se faceva sul serio, e se quell'invito nascondesse altro. Ci ho pensato un attimo, ricordandomi che due giorni dopo avevo già pianificato di andare al cinema da solo a vedere l'ultimo 007 che mia moglie odia, e sono andato a verificare se il suo era un bluff.

Io: "Domani non posso, ma dopodomani si ... a che ora?"
Lei (sorridendo): "Alle 20, a via .... int. 7" 

Due giorni dopo, alle 20 meno 5 mi presento a casa di Gianna con una bottiglia di Chablis bello fresco, lei mi apre e mi fa accomodare in salotto. La guardo affascinato: ha un vestito lungo, leggero e svolazzante che esalta la sua figura e fa intravedere l'ombra del suo intimo, e con una profonda scollatura che si apre sul suo bel decoltè. 

"L'acqua già bolle, aspettavo te per buttare la pasta"  mi dice "mentre cuoce ti mostro casa che è piccolissima" e mi guida prima in cucina per immergere gli spaghetti nel pentolone bollente, poi in bagno ed infine in camera da letto. Quello che è successo dopo eviterò di raccontarlo, anche se è facile immaginarlo. Mi limiterò a dire che è stato molto intenso e coinvolgente e che gli spaghetti quando siamo tornati affamati in cucina era ottimi per incollare la carta da parati. Ma Gianna ha messo una nuova pentola sul fuoco e , senza troppe distrazioni (anche se qualche affettuosità abbiamo continuato a scambiarcela), gli spaghetti con le vongole alla fine li abbiamo mangiati, ed erano ottimi. Ma a quel punto è arrivato il momento più difficile, perchè  Gianna già faceva programmi per la prossima cena, o casomai un cinema o chissa cosa altro, ed io l'ho dovuta fermare, dicendole con la massima sincerità:

"Gianna, ascolta, sei una donna fantastica ed è stata una serata stupenda per sesso e cibo. Però io tengo famiglia, e non ho nè il tempo nè le risorse per iniziare una storia parallela. Per cui non dare  a quello che è successo un significato che non ha e che non può avere. E' successo ... e non escludo che possa succedere ancora, se ad entrambi andrà, ma  niente più, perchè niente di più può esserci"

Lei ha fatto una faccia perplessa, ma solo per un attimo, poi si è ripresa ed ha risposto:

"Ma si , certo, lo so ... non sono una ragazzina ... va bene così. Il sesso mi è piaciuto e se capiterà lo rifaremo, senza nessun impegno"

Però, quando sono andato via, mentre ero in macchina e rientravo a casa, mi ha inviato ben 3 sms sdolcinati che mi sono affrettato a cancellare, ed altri due me li sono trovati  sul cellulare il giorno dopo appena l'ho acceso (lo avevo prudentemente spento appena entrato nel portone di casa). Chissà se era sincera, quando ha detto che per lei andava bene così, perchè se riesce a controllarsi allora ci divertiremo ancora ... e come!!!  

61 commenti:

  1. Beh, anche il protagonista dovrebbe controllarsi.
    Io l'ho sempre detto che siamo tutti, sempre, dei ragazzini. Altroché.

    Mo comincia a trovare sostituti di 007 :p

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma sai ... amando il cinema, di film se ne trovano sempre :-)

      Elimina
  2. " ..però io tengo famiglia" eheheheheh Scusami..:-P Ma insomma..controllarsi o no? Direi di no..visto come son andate le cose...Un sms però lui poteva mandarglielo no? Almeno per dirle "grazie,gli spaghetti con le vongole erano ottimi, se hai qualche altra ricetta mi presto da cavia" No?
    Ps: beato chi riesce a far "solo sesso"..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. meno male che non sono l'unica a pensarla come te!!!

      Elimina
    2. @ele: Controllarsi? perchè avrebbe dovuto? in fondo è stato bello per entrambi, solo che per lui è stato un bell'episodio, per lei (che si capisce, credo, leggendo, è libera) forse sperava nell'inizio di una "storia" e lui ci tiene a "frenarla". Un sms successivo sarebbe stato educato ma forse fuorviante

      Elimina
    3. @Leggerevolare: come ho scritto sopra, un sms sarebbe stato educato, concordo. L'ultima volta che mi è capitato di uscire con una donna (secoli fa, sia chiaro) quando ci siamo lasciati (dopo aver preso qualcosa insieme ed aver chiacchierato, niente a che vedere con la storia di cui sopra) io le ho ovviamenmte mandato un sms per confermarle quello che le avevo già detto di persona, che ero stato bene e che speravo di incontrarla di nuovo ... chissà perchè è stata lei che non mi ha risposto ... :-(

      Elimina
    4. @Leggere: :-)
      @Old: non si sa mai come lo stesso episodio è vissuto da entrambi. Bene chiarire ma un sms suvvia...mica fa male eh. Anche perchè aveva chiarito e lei sembra aver capito perfettamente. Un sms per dir che aveva gradito è sempre ben accetto..no?

      Elimina
    5. @Old: ho detto "controllarsi o no?" Non "controllarsi no eh?".. Direi di no,visto come son andate le cose. Ma a farlo non dovrebbe esser solo lei. Non trovi?

      Elimina
    6. ma si, in fondo è sempre un gioco che si gioca (o non si gioca) in due

      Elimina
    7. @old: sono d'accordo sul gioco, per carità e si gioca in due. Però tu hai mai pensato di metterti dall'altra parte?!!
      Prova a pensare di essere una donna e aver accolto dentro di te un uomo. Vogliamo dirlo volgarmente. Ti sei fatta scopare. Ok. Bene.
      Per quale cazzo di motivo non dovresti aspettarti un sms o una telefonata il giorno dopo? E' davvero chiedere così tanto?!!
      Se le regole si decidono prima non c'è pericolo di fidanzarsi. Rimane sesso e basta. Però magari non ti senti usata o non considerata o di merda. E non si tratta di autoconsiderazione. Si tratta di RISPETTO!!!

      Adesso puoi obiettare che mandare l'sms dopo è non rispettare lui visti i presupposti. Posso starci, guarda.
      E vogliamo dire che non gli fa piacere nemmeno a lui?!! Ma figurati!! NOn ci credo nemmeno se lo vedo, scusa.

      Elimina
    8. Partiamo dall'idea che quello che ho descritto, pur non essendo reale, è realistico. Ci sta , secondo me, che lui cerchi di smorzare gli entusiasmi di lei affinchè le cose siano sempre più chiare, pur senza spingersi oltre il punto in cui si arriva alla mancanza di rispetto o alla maleducazione. Nella vita reale, io agli sms sdolcinati avrei risposto subito, pregando però di rimandare altre comunicazioni al giorno dopo, o ad un altro mezzo

      Elimina
    9. che strano... sesso per gioco e corna per davvero...

      fantasia o no queste cose succedono davvero...

      e pure gli accoltellamenti finali.

      con l'amore non mi piace scherzare.

      i sentimenti non si possono sottovalutare.

      Elimina
    10. vero, ma che sarebbe la vita senza amore?

      Elimina
  3. Le donne che fanno sesso con un uomo ci mettono anche il cuore...sempre. La fregatura è tutta lì. Oppure essendo più materiale, se trovano per caso un uomo che fa un sesso fantastico non vorrebbero perderlo e averlo solo per una volta. In fondo tutti siamo un tantino egoisti e ci usiamo con autorizzazione annessa. Tra due persone grandi e consenzienti ci si può divertire, e basta. Peccato che di solito uno dei due è sposato (se non entrambi) e non ami particolarmente ricevere sms... perchè sono pericolosissimi!!!
    E' che sarebbe educato dopo aver fatto sesso con una donna, non dico un minimo di corteggiamento, ma piccole attenzioni verso quella che è una persona e non proprio una cosa.
    Oppure diciamolo. E' solo una puttana, perchè gli si dovrebbe portare rispetto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo che tra due persone adulte, senza dirsi bugie, tutto sia ammesso, l'importante è non crearsi (e non creare) false aspettative.

      Poi, appunto, io ringrazio e corteggio una persona anche solo per un gelato (@Ele: promesso ... se vieni a Roma questa volta garantisco di esserci), ma credo sia una mera questione di educazione. Certo, bisogna stare attenti a non essere invadenti e non creare problemi all'altra persona.

      P.S. anche un puttana è una persona e come tale merita rispetto

      Elimina
    2. Concordo pienamente con leggerevolare.
      Per gli sms: sì, son un'arma pericolosissima,per chi vuole solo "divertirsi" senza farsi scoprire.Però che cavoli, ci sarà pure un attimo,che so mentre sei al bagno o mentre rincasi,in cui trenta secondi trenta per dire "grazie degli spaghetti" si trovano..se si vuole trovarli..
      Comunque sì..noi donne funzioniamo così,ci mettiamo sempre il cuore,checchè se ne dica. Per gli uomini è diverso.

      Elimina
    3. @Old: mi stai corteggiando?ehehehe Va beh..allora vedrò di fare una "capatina" a Roma prima della fine della stagione per il famoso gelato..io finchè non lo vedo non ci credo..è 'n' anno che lo dici e poi me lo mangio da sola...(Ps: tranquillo,dopo l'sms puoi anche non mandarmelo..eheheheeh).

      Elimina
    4. @Ele: nel caso (che a me sembra sempre improbabile, ma non si sa mai) non serviranno sms, il grazie te lo dirò di persona

      Old senzacuore

      Elimina
    5. @Old senzacuore: oh mon cheri (come diamine si scrive??) lo vedi? Ancora tentenni...prima dici "garantisco di esserci" e poi "improbabile"...Su su..altri blogger che si son offerti di offrirmi il gelato non son scappati..anzi (alcuni ho dovuto faticar a togliermeli di torno virtualmente parlando)..io mangio poco,tranquillo,il cono piccolo va benissimo:-) Da torcè però! :-)

      Elimina
    6. L aimprobabilità è legata al fatto che io da sabato sparisco più o meno pe run lungo tempo, e comunque che tu non verresti a Roma ina gosto, con il caldo che fa. Meglio che te ne resti sulle colline molisane

      Elimina
    7. E va beh Old..non c'è bisogno di sparire eh..mica ti mordo! ;-) Scherzo..comunque l'estate finisce a settembre e a Roma il gelato si mangi fin a ottobre inoltrato..quindi :-) In effetti le "colline" molisane son più fresche delle strade romane..Ma io me ne vò al nord e poi torno qui al centro sud..abruzzese però!:-)

      Elimina
    8. I gelati a roma simangiano tutto l'anno! :-)

      Elimina
  4. Quando si dona un corpo comunque è una forma di amore e come tale dovrebbe essere considerato e trattato.
    Soprattutto quando non è una transazione commerciale, ma una semplice e normale attrazione fisica tra due persone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero. Per molti,ahimè,non è così. E questo non è solo nell'ambito di relazioni clandestine..

      Elimina
    2. poverini questi uomini
      qualsiasi cosa facciano, sbagliano sempre con noi donne!!!
      Sarà un caso disperato?!!!

      Elimina
    3. :-) Non lo so..ma io ho smesso da un pò di chiamarli "poverini" :-) Se avessero un briciolo di intelligenza,certuni,a forza di legger di donne qualcosa capirebbero..invece..:-P
      Caso disperato? Chi?:-)

      Elimina
    4. io NON sono un caso disperato, al limite "un caso" e basta. Forse noi maschietti siamo "de coccio", ma non è che voi lo siete di meno, mi pare :-)

      Elimina
    5. @Old: ehi!! Coda di paglia?? eheheheheh Alcuni maschietti son de coccio=duri di comprendonio. Noi donne invece de coccio= testarde. Leggera differenza ;-)

      Elimina
    6. @odl: quando parlavo di casi disperati non ho pensato minimamente a te ovviamente. Anche perchè potrebbe essere una storia inventata, come dici tu.

      Elimina
    7. :-) volevo solo precisare :-)

      Elimina
    8. @ele: non sempre questa distinzione è valida, non sempre :-)

      Elimina
    9. @Old: ci sono le eccezioni per carità..poche..pochissime eh..

      Elimina
    10. prendo atto che tu ... sei de coccio :-)!!!!

      Elimina
  5. ti sei imbattuto in una di quelle donzelle che "a me va bene così" è la frase più usata [e falsamente] pronunciata.
    neppure l'esperienza, purtroppo, ci depenna dai tumulti del cuore.
    tu comunque con che faccia sei poi andato da tua moglie?
    non è una frase colpevolizzante o bacchettona, mi chiedo proprio come si faccia a consumare un tradimento e tornare tra le lenzuola con la propria dolce metà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti rispondo anche se :-) nello specifico, come ho detto nella premessa, non è detto che quello che ho scritto sia successo veramente.

      A me è successo di tradire mia moglie, e quando è successo sono poi tranquillamente tornato a casa, ma non tra le lenzuola con la mia dolce metà, perchè in realtà avevo ottenuto quello che tra quelle lenzuola non trovavo da lungo tempo nè, in base a dialoghi fatti, avrei più ottenuto :-( ... a cominciare dalla sincerità!

      Elimina
    2. quando non si hanno più rapporti con la moglie-partner-compagna è un'altro discorso
      diverso è se si fa ancora sesso con lei

      credo sia psicologicamente una situazione diversa
      anche emotivamente ed affettivamente parlando
      forse non è nemmeno un tradimento

      Elimina
    3. Aggiungo che simili situazioni vanno sempre valutate con molta cautela ... difficile esprimersi senza conoscerle veramente

      Elimina
    4. @old: si anche sono d'accordo
      mai giudicare - bisogna sempre trovarcisi nelle situazioni -

      p.s.: hai visto che sei riuscito a sollevare un vespaio!!!...di sole donne, però... he he

      Elimina
    5. @patalice: a me è successo il contrario o quasi.
      Ho accolto ignara nel letto mio marito che aveva scopato con la mia migliore amica e questo non me lo ha mai perdonato. I suoi sensi di colpa sono stati talmente grandi e forti che alla mi ha distrutta per non morire lui di vergogna per quello che aveva fatto!!! ...semplice no. Basta trovare a chi scaricare le colpe.
      Se era andato a letto con la mia amica era colpa mia, mica sua!!

      Elimina
    6. bè ... queste sono cose che a sentirle non ci si crede, però è vero che spesso l'importante ètrovare un capro espiatorio :-(

      Elimina
    7. :-) sul vespaio: ora posso andare in vacanza sereno :-)!!!

      Elimina
    8. ragazzi io sono sempre stata quella del SE MI TRADISCI TI STACCO A MORSI I COGLIONI, poi però mi sono sposata per veropurograndegrandissimoamore... e mi sono autofottuta.
      se domani lui arrivasse dicendomi che l'ha fatto, lo lacerei? lo evirerei?
      non lo so...
      ogni coppia ha le sue dinamiche, ed i suoi equilibri.
      sempre troppo difficoltoso scindere tra giusto ed errato, sempre troppo facile giudicare.

      certo che @leggerevolare "MIGLIORE AMICA"?! sticazzi...

      Elimina
    9. hai ragione, è sempr etroppo faciel giudicare, per cui io cerco di evitarlo. Poi la vita è complicata ed ogni situazione è unica. Qui però (nel racconto dico) volevo un pò raccontare come due persone adult ee consapevoli possono vivere lo stesso momento (insieme) in maniera diversa.

      Io credo che una delle regole d'oro in un rapporto sia parlare, parlare , parlare ... e non trascurare il disagio del partner. Perfino quando questo disagio lo riteniamo di sua responsabilità, se non lo aiutiamo ad affrontarlo si riverserà inevitabilmente anceh sull avita di coppia, e quindi su di noi. Ma spesso si preferisce mettere la testa sotto il cuscino salvo poi alzarla una mattina ed accorgersi che tutto è cambiato.

      Elimina
  6. Forse ,in maniera meno frequente, ma accade anche che i protagonisti si scambino i ruoli: lei che non ne vuole sapere,lui che si attacca a cozza. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si certo vale anche il contrario

      Elimina
    2. direi più raramente ... ma vale

      Elimina
  7. Questo tipo di incontri presuppone che le regole siano condivise, altrimenti si rischia di pagare cara questa leggerezza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. regole note, condivise ed accettate da entrambi ... solo che a volte l'accettazione da parte di uno dei due non è proprio spontanea ....

      Elimina
    2. secondo me non si può mai esser certi di nulla,nelle relazioni umane. Ognuno può interpretar a modo suo la regola..e poi come ha detto leggerevolare..ahivoglia a dire "ok,divertiamoci un pò"..ma quando il cuore ci mette del suo..le cose cambiano..

      Elimina
    3. guarda Ele credo sia un fatto anche di sola educazione... se ti mando un sms mi rispondi
      non è così difficile
      anche se hai paura di tua moglie
      anche se non vuoi una relazione
      anche se hai messo in chiaro che non vuoi che ti si rompa il cazzo e per te è solo sesso
      anche se ti ha detto che non devi innamorarti di lui
      ...
      solo e semplice educazione

      come dici tu - gli sms poi si cancellano
      e allora che paura bisogna avere?

      E' solo rispetto.

      Elimina
    4. leggere: è quel che ho scritto sopra:-) Se lo si vuole, e solo se lo si vuole, trenta secondi per scriver un sms si trovano: in auto davanti casa prima di rientrare, in bagno dopo che si è entrati..ecc. Insomma se lo si vuole,si può! Io non ne faccio una questione di educazione.Poi ogni relazione è a sè e in ognuna chi ne fa parte ha le sue aspettative,come le sue convinzioni e mettersi d'accordo non è così facile. Se lui mette in chiaro che "non vuol esser disturbato" occorre prenderne atto e non aspettarsi neppure l'sms. Più facile a dirsi che a farsi (ne so qualcosa). Diverso è il caso di chi non mette in chiaro che non vuol esser disturbato. Lì è quasi lecito aspettarsi tutto e il contrario di tutto.
      Gli sms si cancellano. Forse ha paura che a non cancellarsi sono le aspettative che possono generare nella persona che li riceve..non so..

      Elimina
    5. ecco ... Ele .. secondo me hai toccato un tasto delicato: le aspettative ... quelle si che possono essere pericolose.

      Ecco perchè io dico sempre, prima di tutto a me stesso, "niente aspettative", se poi viene qualcosa di bello, tanto di guadagnato!

      Elimina
    6. si... le aspettative che si possono generare...sono pericolose... ma che cazzo!!!

      Elimina
    7. @Old: le aspettative..le hai citate tu per primo :-) Comunque, son pericolose quando sono irrealistiche,altrimenti..senza aspettative non si vive. Ogni rapporto ne ha, servono a regolarli e a capire come agire in base al comportamento altrui. E' proprio questo a crearne,checchè si pensi. Si può far di tutto per ridurle,ma annullarle è impossibile. Si può far di tutto per dirigerle in un senso anzichè un altro,ma le aspettative ci sono e ci saranno sempre. Anche non aspettarsi niente è un'aspettativa:-)

      Elimina
    8. @Leggere: tempo fa parlavo con una amica sulla differenza tra speranze e aspettative ... le aspettative sono pericolose perchè ci fanno dare praticamente per scontate cose che spesso non lo sono.

      Elimina
    9. @Ele: ora non fare, come tuo solito, la filosofa, non aspettarsi niente è non avere aspettative, a me l'aspettativa dà l'idea di qualcosa che si ritiene quasi "dovuta" anche se l'altra persona non ha fatto niente per generarla. Ecco perchè io cerco sempre di non averne. In genere funziona.

      Elimina
  8. Storia che si ripete dalla notte dei tempi. Lei mi fa un po'pena sinceramente, e forse anche un po'rabbia che, alla sua verde età, ancora mandi i messaggi come un'adolescente. Lui alla fina ha fatto quello che tutti farebbero. Quando inzia col sesso puro e diretto, mai aspettarsi altro da un uomo, anche fosse single.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pur non volendo ragionare per stereotipi (che è sempre pericoloso), io credo ceh si a abbastanza vero che per un uomo sia più facile separare il sesso dal sentimento, mentre per una donna nel sesso c'è sempre un pò di sentimento, ma quel che è peggio se lo aspetta anche dal partner.

      Elimina