lunedì 17 giugno 2013

E dopo ...

Mi giro e mi rigiro nel letto e non riesco a dormire ... Guardo il posto vuoto accanto a me e penso che c'eri tu... penso che vorrei ci fossi tu...

Si, sono egoista, conosco perfettamente tutti i motivi per cui quel posto è vuoto, ma non riesco a far accettare al mio stomaco quello che la mia mente ha da tempo registrato. E cerco di scorgere i segni del tuo passaggio, l'avvallamento del cuscino creato dalla tua testa, vi affondo il viso per cercare di respirare ancora un pò del tuo odore.

Mi manchi e non dovresti, mi manchi e non devi mancarmi. Chiudo gli occhi ed immagino le tue mani, le tue labbra, il tuo sorriso. E penso a tutto quello che di te non posso avere, che so che non avrò mai. Mi sento meno colpevole per l'egoismo che ho mostrato oggi, chiedendoti molto e dandoti a parer mio poco, anche se tu mi hai assicurato che non è stato così. 

Mi alzo e vado in bagno, prendo l'ascigamano che hai usato dopo la doccia ... lo accarezzo e mi sembra di accarezzare te. Chiudo gli occhi e ricordo la porta di vetro che si apre e poi si richiude alle nostre spalle, tu che regoli la temperatura dell'acqua, che dirigi il getto sul mio petto, sul mio ventre, sul mio sesso, e poi sulla mia schiena, e le tue mani che mi insaponano con un lento massaggio, e risvegliano emozioni appena sopite. e mi viene voglia di fare ancora l'amore lì, appoggiati ai sanitari, nelle posizioni più improbabili, noncuranti del letto che  è a pochi metri di distanza.

Sento crescere l'eccitazione, tu non ci sei ... la mano scende lentamente per darmi un temporaneo sollievo ... pensando a te

34 commenti:

  1. sicuramente la clandestinità rende tutto più eccitante ... no?!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mah ... francamente no. Secondo me la clandestinità è solo un peso, un vincolo, impedisce di fare quello che si vuole. Clandestinità vuol dire nascondersi, vuol dire non passeggiare per strada abbracciati o mano nella mano, vuol dire evitare di andare a cena in un ristorante o in giro per il centro, casomai correndo come pazzi nella folla. No, il post non voleva parlare di clandestinità, solo di assenza ... e del vuoto che ne deriva contrapposto ad una pienezza (si assume in questo caso) della presenza

      Elimina
    2. ma il motivo dell'assenza non è proprio la clandestinità... ?!!... desiderare quello che non si puo' avere...
      o forse ho capito male io

      Elimina
    3. cosa intendi per clandestinità? Qui c'è l'idea di un qualcosa che ha dei limiti, non si sa quali siano ... può essere un rapporto preesistente, può essere una lontananza fisica, qualcosa che ha un senso logico ma è difficile comunque da accettare emotivamente. E' buffo che il tuo primo pensiero sia stato quello dell'incontro clandestino tra due amanti. E anche se fosse stato, il post voleva porre l'accento sulla "assenza" fisica della persona.

      E comunque :-), no, da persona che ha avuto dei rapporti che si potrebbero definire "clandestini", non ho mai considerato questa situazione un valore aggiunto, ma un vincolo che sarebbe stato molto meglio non ci fosse. Non ho il senso del proibito, probabilmente

      Elimina
    4. il mio collegamento è direttamente proporzionale alla parola assenza... che altro motivo ci sarebbe per avere un'assenza come dici tu?...

      Elimina
    5. si possono fare tante altre ipotesi ... il lui (o la lei) è militare in afganistan ed è rientrato per una licenza lampo. Lavora in america e fa un lavoro così interessante che non può tornare in italia (nè l'altra persona può raggiungerlo per motivi di famiglia o di lavoro) ... fantasia al potere

      Elimina
  2. Risposte
    1. no, ora ci spieghi cosa vuole dire questo ahhhh ... mica puoi cavartela così! :-)

      Elimina
    2. per una volta che son sintetica...Beh,sospiravo perchè..perchè avrei potuto scriver io quel che hai scritto tu, parola per parola. Eccetto sì,la seconda parte..diciamo il "consolarsi". Forse perchè la mia personale lettura del tuo post non personale, era l'avertire l'assenza di una presenza che si vorrebbe fosse quotidiana..ma la mancanza non la leggo come mancanza di un qualcosa (come la doccia insieme o il letto insieme),ma della persona con cui lo si fa. Ecco,sospiravo perchè a me mancherebbe la persona..a prescindere dal cosa ci ho fatto prima. Benchè,è indubbio, il fare qualcosa anche di "stupido" come dormire insieme..o boh,non so..con una persona alla quale tieni non è così stupido e se puoi farlo,se puoi vivere con lei certi momenti per così dire banali,semplici, ma poche volte,quando le fai senza quella persona,esse te la rievocano e non puoi non avvertirne la mancanza. Del con chi,più che del cosa. Scusami,è una mia lettura,ovviamente. Da qui il sospiro..immaginavo e ricordavo qualcosa di mio:-)Che penso esuli da quel che volevi dire col post,visto il tuo commento a Moz.
      Eh,comunque..visto?Per una volta volevo esser sintetica..invece...eheheheh non prendertela con me!L'hai chiesto tu!:-P

      Elimina
    3. lo sai che sono curioso. Ovvio che la mancanza di una persona si sente a prescindere, però mi piaceva immaginare che qualcosa della persona adnata via fosse restato nell'aria, e chi è rimasto la cerchi disperatamente per limitare il peso dela mancanza. :-) Poi è ovvio che ognuno di noi interpreta le parole sulla base delle proprie esperienze personali

      Elimina
    4. qualcosa che rimane...il profumo o, meglio, l'odore..la forma della testa sul cuscino..l'asciugamano bagnato delle gocce che l'hanno lasciato..perfino un capello sarebbe bellissimo..Son strana,lo so.Ovvio che si senta a prescindere?Non lo so,sai?Per molti non è mancanza della persona ma mancanza di quel che si fa con la persona,di quel che ci dà materialmente parlando (baci,carezze,cene fuori,regali)..A me fondamentalmente la persona. Il resto è una manifestazione per così dire..un modo..

      Elimina
    5. sono d'accordo, quello che manca è la persona, ovviamente insieme a quello che la persona rappresenta o dà :-)

      Elimina
    6. Beh,per me il dare in termini immateriali..fondamentalmente.Quel che rappresenta..beh sì,voglio dire,ci manca qualcuno a cui teniamo..amico/a..fratello..amante..colui/colei che rappresenta qualcosa..Ma non manca per quel che rappresenta..Altrimenti mancherebbe quel che rappresenta e non la persona..Per assurdo,potrei far a meno di quel che mi si dà,ma non della persona.Perchè comunque la persona per se stessa mi dà qualcosa.

      Elimina
    7. difficile distinguere tra la persona e ciò che per noi quella persona rappresenta, secondo me sono la stessa cosa. Voglio dire, il piacere della presenza di una persona (ed il dispiacere per la sua assenza) credo sia inevitabilmente legato a ciò che proviamo verso quella persona, e ciò che proviamo dipende da quello che ci dà (sono d'accordo, più in termini immateriali che materiali)

      Elimina
    8. Ho detto quasi la stessa cosa.:-) il piacere della presenza di una persona dipende..dalla persona. Io provo un qualcosa perchè la persona è piacevole e quindi,poi,reincontrarla,mi dà altro piacere perchè nel frattempo provo qualcosa. Ma è pur vero,sono d'accordo,che dipende da quel che proviamo.Perchè ci orienta in una direzione anzichè un'altra e ci fa leggere con lenti diverse quel qualcuno.Ecco,secondo me è i rapporti son a doppio senso non a senso unico,c'è sempre uno scambio,di messaggi,di sensazioni,emozioni,non è mai nè solo il sentimento nè solo la persona,ma entrambe in un rapporto dialettico.

      Elimina
    9. incredibile ... pe runa volta siamo (quasi) d'accordo ... vado ad aprire la bottiglia di spumante :-)

      Elimina
    10. Mi piacciono le bollicine:-) Per me un demi sec, grazie. Anche rosè non sarebbe male...:-) Ps: mannòòò ma se siamo d'accordo su "tante" cose io e te...:-P

      Elimina
    11. per te non medo di un Giulio Ferrari riserva del fondatore millesimato 1995 :-)

      Elimina
    12. mmm non so..non mi piace,sai,molto il Ferrari. Preferisco il Berlucchi Cellarius rosè,riserva anche quello e millesimato ma non ricordo di che anno..devo rivedere l'etichetta..Va beh..dai..va bene pure uno dell'Eurospin su..;-)

      Elimina
    13. ma no, dai ... eurospin no ... :-(

      Elimina
  3. Se la storia non è recuperabile, è giusto che tu te ne faccia una ragione... Sarò materiale, ma ora è estate, è anche più facile distrarsi.
    Distrarsi, non dimenticare.
    Ma con le distrazioni e nuove situazioni possono nascere altre cose... :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. evidentemente questa volta non sono stato abbastanza bravo, perchè non sono riuscito a trasmettere la mia idea alla base del post/racconto :-(.

      La chiave di lettura sarebbe quella di una persona (di cui non si conosce neanche il sesso) che rimasta sola dopo un incontro molto "appassionato" cerca i segni del (recente) passaggio dell'altra persona (anche questa di sesso indefinito) che è andata via, si suppone da non molto, eppure della quale sente già la mancanza. Non è un rimpianto per un passato ormai chiuso, ma la nostalgia per un momento che è passato, che molto probabilmente tornerà, ma che in quel momento non c'è ... e manca :-)

      Elimina
    2. Credevo fosse successo a te!
      Non ti conosco, quindi poteva essere una cosa vera... dunque sei stato bravo! Hai trasmesso verosimiglianza :)

      Moz-

      Elimina
    3. fammi fare una battuta degna del pinocchio del mio avatar :-) ... è successo a me, ma non è successo a me!

      :-) :-) :-)

      d'altronde, da che mondo e mondo, realtà e finzione si mescolano continuamente!

      Elimina
    4. Beh, caro Vecchio... si sa che nei racconti inventati ognuno ci mette del suo!
      Lo faccio anche io, ti capisco benissimo! ;)

      Moz-

      Elimina
    5. certo ... poi ci sono le licenze poetiche che trasformano una cronaca in un racconto

      Elimina
  4. Mi si ammosciano gli alluci :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bè, in fondo gli alluci possono anche ammosciarsi, l'importante è che tutto sia limitato agli alluci, sia maschili che femminili! :-)

      Elimina
  5. Ma......dicci.., il temporaneo sollievo ..poi c'e' stato ..o ce lo scrivi direttamente in un altro post...o non lo sai visto che ci dirai che non eri tu ????? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perchè riporti tutto al personale? lascio al lettore immaginare o meno ... :-)

      Elimina