martedì 14 maggio 2013

Sorpresa

Il problema di Angelo ed Eleonora è quello  di non avere un posto tutto per loro, problema comune a molte coppie che non possono vivere liberamente il loro rapporto. Si vedono quando e come possono, in situazioni anche stravaganti e a volte involontariamente esibizionistiche.

Quella volta no, una casa occasionalmente vuota li aspetta, e così  i baci, gli abbracci e le carezze sono più tranquille, più tenere, più lunghe. Trascorrono lunghi momenti in cui perdono la cognizione del tempo, e durante i quali si continuano ad alternare abbracci e carezze intime con la messa in pratica di svariate posizioni del kamasutra. Finalmente, stanchi  e rilassati ma non domi, i due   riposano sul letto  abbracciati, quando Angelo si scuote dal suo torpore e dice:

"Diamine, quasi dimenticavo, ti ho comprato una cosa"

Eleonora lo guarda sorpresa, lui sa che lei non può portare a casa niente di cui non possa spiegare la provenienza. Ma Angelo si alza tranquillamente e, tutto nudo, prende da una busta di cartone un pacchetto ben confezionato con della carta da regalo ed una coccarda colorata, si siede di nuovo sul letto accanto a lei e glielo porge con un sorriso timido.

Eleonora prende il pacchetto, un parallelepipedo regolare di dimensioni contenute e lo soppesa, è leggero, lo agita lentamente ma non fa nessun rumore, vorrebbe aprirlo subito per appagare la sua curiosità, ma si trattiene, e formula la più classica delle domande

"Cosa hai comprato? Lo sai che non posso ..."

Angelo la guarda con un sorriso malizioso, quel sorriso furbetto che a suo tempo l'ha conquistata, poi le dice, un pò arrossendo:

"Ne avevamo parlato tempo fa, mi avevi detto che ti incuriosiva, ed ho pensato che oggi fosse la giornata giusta per farti provare.  E così mi sacrifico, ovviamente solo se la cosa ancora ti incuriosisce"

Nella mente di Eleonora c'è il vuoto pneumatico, non riesce proprio ad immaginare a cosa Angelo si riferisce. Così scarta con impazienza  il pacchetto strappandone la carta. Come prevedibile, si ritrova tra le mani una scatola di cartone da cui occhieggia una graziosa modella, con chiari indizi sul contenuto della scatola stessa. Vari stati d'animo si susseguono nella sua mente, fissa la scatola, poi Angelo, poi ancora la scatola, mentre lui riprende:

"Ne avevi parlato tempo fa, ricordi? se vuoi provare, sono contento se lo fai con me"

Lei lo guarda dubbiosa: "Sei proprio sicuro? perchè si, io lo proverei ma ... e se poi non sono capace?"

Angelo sorride a quelle parole "Non credo che sia così difficile, e poi ... libera il tuo istinto, vedrai che andrà bene"

Con le mani tremanti, Eleonora apre la scatola di cartone e ne estrae il contenuto, valutandolo con estrema attenzione. Angelo anticipa  alcuni suoi pensieri:

"Non è molto grande, non volevo esagerare, anche perchè non mi conveniva. Mi sono fatto consigliare dalla commessa, che mi è sembrata molto competente. Dai ... indossalo. Nella scatola c'è anche un campione omaggio che mi ha consigliato di associargli"

Eleonora è un pò timorosa, ma troppo intrigata da pensare anche solo per un attimo di fermarsi. Così indossa il regalo e poi si guarda nello specchio, mettendosi in varie posizioni e chiedendo civettuola "Come mi sta?"

"Benissimo" le risponde lui "ritengo che esalti la tua femminilità"

"Si , mi piaccio, anche se mi sento un pò strana" ribatte lei. Poi, dirigendosi verso il letto, prende il campione omaggio dalla scatola, e aggiunge con un sorriso  "Vieni allora, questa volta l'uomo lo faccio io"

24 commenti:

  1. Noooo! Non era la tutina nera alla cat uomen , la maschera per lui e tacchi alti?????....o.O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. credo di no ... però puoi immaginare quello che ti pare :-) ... ricordti che però fai comunque peccato!!!

      Elimina
  2. No per carità! Io sono suora e pure di clausura! Certe cose manco le penso! :P manco! Poi se il mio lato dart fenner o era dark fenner? Lo pensa so' cavolo suoi! Posso di' cavolo sul tuo blog?:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cavolo, o più correttamente cavoli, è il massimo che posso concederti.

      Non si preoccupi, Suor Annastella, continui tranquilla la sua clausura, che a commettere peccato con pensieri parole ed azioni ci penso io ... se possibile con qualche complice di buona volontà :-)

      Elimina
  3. ma che fico!!!...
    anche se quei cosi non sono facili da usare... Mi è successo di provarlo
    ...e ovviamente l'uomo deve essere super consenziente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma dai ... sei la prima donna che sento ammettere (pubblicamente) di averli usati ...

      L'uomo deve essere consenziente come lo deve essere la donna, e questo vale per qualsiasi cosa.

      Poi certo, una cosa è parlarne in teoria, altra nella pratica, che si sa, noi maschietti siamo ipersensibili su certi argomenti

      Elimina
    2. si certo... anche se le donne secondo me sono super felici di provarlo
      almeno per una volta possono fare quello che gli uomini chiedono sempre a noi e non vogliono provare mai
      ... e io devo dire che sono stata abbastanza spietata

      Elimina
    3. le donne, si sa, SONO sempre spietate con noi maschietti :-)

      Elimina
  4. Mi sa che io e Annastella siamo nello stesso convento :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. meno male, mi alzate il livello di purezza del blog :-)

      Elimina
  5. mi verrebbe da dire "che sorpresa del ciufolo!"...

    RispondiElimina
  6. non sono suora ma a tutta prima non mi pare divertente... neanche eleonora mi pare sia entusiasta, quanto solo desiderosa di compiacere il suo uomo, evidentemente preoccupata di non essere alla "sua altezza ". forse andava scritto in modo più passionale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. premesso che è sempr edifficile mettendosi dall'altra parte della barricata, quando scrivevo pensavo ad una Eleonora sorpresa ma comuqnue interessata alla sperimentazione.

      Su quanto sia divertente ... dovremmo chiedere a chi l'ha effettivamente provato

      Elimina
  7. old old...ma dico io..non dovevamo tenerlo per noi?Una cosa inter nos?ahhh...
    Divertente?Diciamo..intrigante l'idea..divertente se concepito come uno dei tanti "giochi"possibili da fare in due..Concordo con leggereevolare..
    Per me..piacevole e molto..primo imbarazzo a parte..la componente fuducia e forse complicitá oltre al piacere reciproco..son fondamentali..ps:non ricordo il colore della coccarda...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. diamine, lo avevo dimenticato, perdonami. Certo però anche tu, non ricordarti il colore della coccarda mi pare una dimenticanza imperdonabile.

      Scherzi a parte, stai facendo coming out anche tu, come leggerevolare? :-) ho delle lettrici molto pericolose, evidentemente!

      Elimina
    2. Ehh "caro" old...che vuoi? Ho una certa età...ed ero presa da tutt'altri pensieri...in quel momento. Però la carta la ricordo..anche perchè ho avuto difficoltà a scartarla..ehehehe...

      Scherzi a parte (quali scherzi?)..lettrici pericolose? Mah..e meno male che non hai parlato di frustini...tacchi a spillo...

      Elimina
    3. I frustini li riservo ad una prossima puntata ... in cui credo che parlerò anche di corde!

      Elimina
  8. secondo me molti uomini su questa cosa hanno dei tabù... io ho avuto alcune esperienze e credo che per loro sia molto piacevole... è proprio una questione fisica... per una donna invece trovo molto eccitante il cambiamento di ruolo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono abbastanza d'accordo, ci sono maschietti che su certi argomentio hanno una assolut chiusura "a priori", non sapendo cosa si perdono :-)

      Ah ... bei tempi quando :-) ... ora ormai ... :-(

      Elimina
  9. old:eh no..eh no..Non farò più niente con te..mi sento messa troppo a "nudo"...Pure quella dei frustini ora? Guarda..sulle corde transeat..ma sui frustini..ps: la prossima volta..ehm..la corda bianca..che se non ricordo male è più spessa della nera..(si abbinava alla lingerie..)Però lego te!ps:possibilmente prima..fá un check up al cuore..sai com'è..dovessi svenirmi sul più bello..c'hai una certa etá d'altronde..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. va bene, mi prenoto per un ECG presso la ASL sperando che le liste di attesa non siano lunghissime.

      P.S. si le corde bianche sono più spesse ma anche più morbide, quelle nere e quelle rosse invece sono più rigide. Certo, non come quelle di canapa grezza. Spero che i segni sui polsi ti siano passati presto :-)

      Elimina
  10. tranquillo..son passati..Prenota..prenota..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prenotato :-) ma se ne parla tra un paio di mesi, ce la fai a resistere? :-)

      Elimina