mercoledì 15 maggio 2013

Prevenzione

Si dice che è sempre meglio prevenire che curare, ma il dubbio rimane: avrà fatto bene Angelina Jolie a sottoporsi ad una doppia mastectomia radicale per prevenire un tumore al seno che, in accordo con i  risultati dei suoi test genetici, aveva una probabilità di insorgenza superiore all'80%?

A prima vista può sembrare una scelta estrema, me ne rendo conto, ma se la alternativa era fare continui controlli, vivendo con ansia ognuno dei momenti che precedono la disponibità dei relativi risultati, forse era la scelta più giusta, visto che (tra l'altro) dal puntodi vista estetico non  ci sono stati cambiamenti significativi.

Fermo restando che ci sono troppi elementi personali che concorrono a scelte di questo tipo, per cui non esistono regole precise, ritengo che nel momento in cui si ritiene che il disagio derivante da una modicazione del proprio corpo (che è in genere una diminutio , e come tale viene inevitabilmente vissuta) sia inferiore alla tensione derivarnte dalla spada di damocle che il destino ha appeso sull propria testa, allora una scelta radicale come quella della attrice è pagante, ed è quella migliore.

8 commenti:

  1. Mi ha stupito la notizia. Certo è che è un qualcosa di costoso(portafoglio e non)..Sì un pensiero in meno..ma per chi come me ha familiaritá con seno ovaie polmoni gola ecc ecc che dovrebbe fare?Togliersi tutto?Non so..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bè no, tutto non si può togliere :-(! Però in questo caso si parla di una probabilità superiore all'80% (che non è una certezza, ma ci si avvicina molto) che è stata ridotta la 5% ...

      Elimina
  2. anche se è un personaggio pubblico le scelte personali non sono discutibili

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le scelte personali non so mai discutibili, ma possono essere uno spunto per farsi delle domande! E comunque, per quel che vale, io condivido la sua scelta.

      Elimina
  3. Grazie per il commento che hai lasciato sul blog,vedo che l'argomento ti ha colpito ed è bello leggere pareri diversi e modi diversi di affrontare questo problema! Un caro saluto! Mìgola

    RispondiElimina
  4. i pareri scientifici sono discordi sull'opportunità di questa terapia "togli tutto e non pensarci più" ...
    d'altra parte mi è sembrato di PESSIMO, osceno gusto il commento di lella costa ... "la decisione della jolie è una scelta lontana dalla vita ... non accettare la componente di rischio ..." ma che cacchio dici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da quello che capisco nel caso della Jolie la sua è una delle scelte consigliate. Io credo che avrei fatto la sua stessa scelta. Anzi, si può dire che , mutatis mutandis, l'ho fatta.

      Elimina