venerdì 17 maggio 2013

Non aspettatevi miracoli

Aveva detto Enrico Letta, ed in effetti il primo Consiglio dei Ministri miracoli non ne ha portati, anche se il Capo nel Governo, nel suo discorso alla Camera, aveva fatto promesse che avrebbero richiesto, appunto,  miracoli (ma forse si stanno ancora organizzando, perchè comunque dei miracoli serviranno anche solo per dare seguito alle decisioni appena prese).

Sintetizzando: per ora non si paga l'IMU sulla prima casa. Facile, perchè essendo stata solo rinviata la scadenza, al 16 settembre, non c'è un problema per le casse dello stato, che provvederà ad anticipare i soldi ai comuni, in attesa (ma ci sono solo 3 mesi) di trovare la copertura economica di 4 miliardi di Euro necessaria a cancellare la tassa. Più quella necessaria a far si che l'IMU diventi più leggera anche per quegli edifici utilizzati per attività produttive (ma questa è una semplice dichiarazione di intenti, per ora, difficile da quantizzare)

Sono stati trovati un pò (non tutti) i soldi per finanziare la Cassa Integrazione del 2013 ... prendendo in prestito dei soldi accantonati che dovrebbero essere spesi nel 2014 (e che quindi prima di quella data devo essere trovati da qualche parte e rimessi al loro posto).

Quindi in realtà l'unica vera azione definitiva e concreta è stata la decisione di abrogare lo stipendio da ministro, che a detta dell'on. Letta è "un punto importante che trasmette un messaggio forte". Il messaggio forte è che un onorevole (che porta a casa circa 20.000 euro al mese) se fa il ministro non riceverà indennità aggiuntive? e questo sarebbe un messaggio forte? Complimenti!

8 commenti:

  1. ...e per il rinvio dell'imu dovremmo persino ringraziare il pdl, ch s'è tanto battuto ?!!?? siamo all'assurdo !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si ... anche perchè se entro il 31 agosto non trovano (ma dove?) 4 miliardi con una manovra strutturale (che quindi valga anche per gli anni successivi), l'IMU andrà pagata comunque. Siamo al niente vestito di niente

      Elimina
  2. Risposte
    1. si, un grosso passo avanti ... :-(

      Elimina
  3. io sì..quello che spariscano dalla scena politica..e grazie a Dio -cioè alla stpiditá dei pidiinimenoelle-si realizzerá. Quel che hanno fatto? Niente..spostare soldi da una parte per metterli provvisoriamente da un'altra(in questo caso hanno tolto i fondi alla formazione,per esempio)..come col cubo di Rubik..ma i colori ehm..conti non quadrano..perchè?Perchè i soldi non ci sono!Mentre il debito sale..e qual è il sommo problema ora?Salvare il c..al nano mafioso e far fuori in qualche modo i soli che uscirebbero vibcitori dalle prossime elezioni..Ma impugnassero 'na zappa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella dei fondi per la formazione sarebbe l apiù divertente se non fosse tragica. Il governo li ha presi in prestito, così il saldo è zero, ma non ha detto come riuscirà a restituirli. Andrà a finire che il capitlo formazione 2014 verrà ridimensionato perchè ... non ci sono soldi! assurdo, lo so!

      Elimina
    2. Mah..boh..secondo me non è la più tragica. Hanno tolto soldi a chi coi soldi spesso non fa formazione (e parlo di formazione,non istruzione eh).Però è inutile.Prendere in prestito?Come si fa a prendere in prestito se i soldi alla formazione non son mai stati dati?L'unica cosa che non si ridimensiona in questo Paese,purtroppo,è la stupità e l'ignoranza dei suoi governanti...

      Elimina
    3. da quello che so hanno usato dei fondi teoricamente stanziati per la formazione nel 2014, per non alterare il bilancio dello stato, impegnandosi però a trovarli (chissà dove?) entro la fine dell'anno. Follia

      Elimina