mercoledì 3 aprile 2013

Helmut Newton

Potevo farmo scappare la mostra antologica sul grande fotografo, attualmente al Palazzo delle Esposizoni di Roma? Ovviamente no, così complici i giorni di festa sono andato ad ammirare questa serie di circa 200 scatti che rappresentano il meglio dei suoi primi tre volumi pubblicati tra la metà degli anni '70 ed i primissimi anni '80.

Scatti ovviamente affascinanti, particolari, sensuali e a volte provocatori ma mai scomtati o volgari. La mostra si intitola appunto come i tre volumi suddetti "White Women, Sleepless Nights, Big Nudes", con prevalenza del bianco/nero sul colore.

Tra le tante foto, mi ha colpito molto questa, in cui compare anche lo stesso fotografo a la moglie June Browne (splendida fotografa anche lei)

(immagine presa del WEB)

Nonchè una serie di doppie fotografie con le stesse modelle nella stessa posa, in un caso vestite

(immagine presa del WEB)
e nell'altro caso svestite.

(immagine presa del WEB)

Mi ha anche colpito un'altro dettaglio, segno delle mode che passano, e che permette di identificare inequivocabilmente  il periodo in cui le foto sono state scattate.

13 commenti:

  1. L'ho vista anche io. Ho la tessera Scuderie/Esposizioni e posso permettermi di vedere una mostra per volta, quando sono in contemporanea, o tornare a vederla se mi va.
    Questa è molto bella, vale davvero la pena.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, ho fatto anche io quella tessera, conviene se si amano certe mostre, la prossima che andrò a vedere sarà Tiziano alle scuderia :-)

      Elimina
    2. E sarà una grande soddisfazione saltare la fila!

      Elimina
    3. ragazzi...me la prestate per saltare la fila di Cinemente ???! :-)))

      Elimina
    4. sono personali e controllano che il nome sulla tessera sia quello di un documento di riconoscimento. Anche perchè se non facessero così, visto che queste tessere consentono un accesso illimitato, agevolerebbero i portoghesi.

      Però sono in effetti una vera comodità, e se si pensa, nell'anno,di andare a vedere le (minimo) 3 mostre alle scuderie, e qualche mostra al palazzo, anche convenienti

      Elimina
  2. non sono andata a vederla ma volevo - e dalle tue foto sembra davvero il caso di non perderla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. secondo me, e per una volta pyperita mi ha anche dato ragione senza dire che sono monotematico :-), la mostra merita, lui è stato veramente un grande fotografo

      Elimina
  3. molto belle ma un pò troppo patinate. certo che le modelle hanno due metri di gambe eh!? è la rasatura il particolare che denota il periodo secondo te??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bè, sai, stiamo sempre parlando di modelle, non di persone comuni, anche se ci sono foto con persone meno "belle" ma molto particolari.

      Si.

      Elimina
    2. immaginavo. ma questi particolari dovrebbero conoscerli le estetiste... non i vecchi barbogi no?! ;-)))

      Elimina
  4. Molto belle,tutto mi sembra naturale,e al posto giusto,al triangolino,fortunatamente,han dato solo una spuntatina..Ho sempre apprezzato Newton..Ho un suo libro da qualche parte..Certo,una mostra è un'altra cosa..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già, altri tempi ... la mostra merita, anche perchè, per esempio, un libro non può dare la stessa idea delle fotografie reali della serie "Big nudes", in cui le foto rappresentano donne a grandezza naturale. Un pò come vedere un bel film al cinema o in televisione.

      Elimina