venerdì 19 aprile 2013

Ancora piedi

No, tranquilli, non è la seconda puntata sui piedi nudi e relativi gesti affettuosi nei loro confronti. Voglio parlare di chi recita con i piedi. Cioè, non di attori che recitano male, ma di attori che usano i piedi per fare spettacolo. Mi riferisco in particolare a Laura Kibel che, dopo un   percorso professionale eclettico (polistrumentista, costumista e scenografa) si è letteralmente inventata il "Teatro dei Piedi".


(foto presa dal sito di Laura Kibel)

Io ho avuto occasione di vederla nell'ambito de "Il varietà delle meraviglie night show" in scena al Teatro Vittoria fino al 28 aprile (chi può non se lo  lasci sfuggire, 7 artisti molto diversi tra loro ma molto interessanti) ed è stata una scoperta vedere come usando i piedi (e le mani) è riuscita a mettere in scena dei minispettacoli estremamente divertenti.Vedere un piede nudo (solo il piede, sia chiaro) trasformarsi con pochi tocchi in un un volto e dare vita ad un pupazzo espressivo, diventando protagonista di una favola musicale in compagnia di ulteriori personaggi animati dalle altre estremità dell'artista, è qualcosa di indescrivibile, vale più la foto che ho preso dal sito di Laura dove potete trovarne diverse altre

13 commenti:

  1. Adatto una frase del Vangelo , se la bocca parla ne e' pieno il cuore, se la mano scrive......? :D ancora co' sti' piedi..suvvia; :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vabbè ... ma ci sono piedi e piedi :-)

      Elimina
    2. E poi rimproveri me che parlo sempre del massaggiatore cubano!!! o.O

      Elimina
    3. cosa c'entra il massaggiatore cubano con il teatro dei piedi? ... mah ... :-)

      Elimina
  2. Risposte
    1. L'idea, ma soprattutto la sua realizzazione, secondo me sono geniali

      Elimina
  3. ah io pensavo che alludessi allo sciopero di oggi dei tram/autobus/treni...per cui siamo tutti A PIEDI !!...fino al 28 al teatro vittoria ? beh ci faccio un pensierino...anche se con questo tempo c'ho voglia solo di stare all'aria aperta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai .. la sera ... una passeggiata per Testaccio, magari un aperitivo (ottimo e abbondante ... praticamente una cena) all'Oasi dell Birra o un Trapizzino ed un supplì da 00100 e poi due ore di spettacolo divertente

      Elimina
  4. Dev'essere uno spettacolo quasi unico nel suo genere..è giá difficile usar la mimica facciale..i gesti..far parlare i piedi richiede sicuramente un'abilitá e una creativitá particolari:-)Sarebbe bello poterne vedere uno...magari un giorno..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la definizione giusta secondo me è: soprendente!

      Elimina
    2. Eh..son povera di aggettivi sostantivi e avverbi..abbi pazienza..ho una certa età (e il tedesco mi si sta infilando dappertutten..)

      Elimina
  5. Invito - italiano
    Io sono brasiliano.
    Dedicato alla lettura di qui, e visitare il suo blog.
    ho anche uno, soltanto molto più semplice.
    'm vi invita a farmi visita, e, se possibile seguire insieme per loro e con loro. Mi è sempre piaciuto scrivere, esporre e condividere le mie idee con le persone, a prescindere dalla classe sociale, credo religioso, l'orientamento sessuale, o, di Razza.
    Per me, ciò che il nostro interesse è lo scambio di idee, e, pensieri.
    'm lì nel mio Grullo spazio, in attesa per voi.
    E sto già seguendo il tuo blog.
    Forza, pace, amicizia e felicità
    Per te, un abbraccio dal Brasile.
    www.josemariacosta.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bè ... è il primo commento straniero sul mio blog ... mi chiedo come tu ci sia capitato, ma comunque verrò a vedere il tuo sito appena possibile. Non ti aspettare commenti in portoghese, però :-)

      Elimina