lunedì 25 marzo 2013

GNAM

La Galleria Nazionale di Arte Moderna di Roma, per gli amici lo GNAM, è uno di quei musei che non mi stancherei mai di visitare. 

Quindi perchè perdere l'occasione  della mostra "Arte in Giappone dal 1868 al 1945" per prendere i classici due piccioni in una volta sola? La mostra è molto interessante, è dedicata all'arte giapponese del Novecento, un periodo ancora poco esplorato di intense trasformazioni che va dalla restaurazione dell'Imperatore Meiji nel 1868 alla fine della seconda guerra mondiale, e nel quale è evidente il conflitto tra  tradizione ed innovazione, con opere che hanno forti contaminazioni occidentali ed altre che invece conservano lo spirito di celebrazione della natura in tutte le sue forme (piante e ed animali, ma anche ruscelli, laghi, mari)

Poi, una volta ammirate le opere giapponesi, come non fare un veloce giro tra le sale ed  ammirare, ancora una volta, i De Nittis, i De Chirico, i Morandi, ma anche le opere di tutti i grandi del '800 e '900 da Van Gogh a Mirò, da Cezanne a Klimt, da Mondrian a Modigliani, da Canova a Degas? O chiedersi quanto le tele tagliate o bucate di Fontana, o altre opere ancor meno comprensibili, siano da considerarsi arte?

Bella la mostra e bello il museo, sempre troppo poco visitato dai romani, purtroppo.

8 commenti:

  1. Sono d'accordo, anche a me piace molto. Vorrei visitare con calma le varie sale perché tutti quei capolavori insieme fanno venire le vertigini :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, mai visitar ei musei di fretta, l'arte va gustata, assaporata

      Elimina
  2. c'è una fantastica collezione della pittura dell'800 !! ed anche del 900... è da molto che non vado però ci sono stata a più riprese..tanti anni fa per una mostra esclusivamente per non-vedenti, tutta tattile. e un paio di anni fa per la mostra sul Simbolismo, magnifica ! tra l'altro sta in un quartiere bello da vedere passeggiando..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. verissimo, mi fa piacere di non essere il solo a pensarla così

      Elimina
  3. IO ho scoperto tardi la GNAM, ma hai ragione.
    E' sicuramente il museo più bello della capitale e vale una visita... assolutamente.

    però il giappone non mi attrae...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'arte giapponese è senz'altro diversa dalla nostra, io la trovo più "asettica", in linea con un popolo che, mi dicono, considera abbastanza disdicevole mostrare i propri sentimenti. Ma comunque interessante

      Elimina
  4. Ci passo spessissimo davanti e sempre mi dico che ci dovrei andare, bisogna che mi decida!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se ci vai prenditi almeno 2 ore (e non ti basteranno), a me affascina molto i grande De Nittis, praticamente un trittico, e poi Le tre età della donna di Klimt, ma ci sono veramente tante cose interessanti

      Elimina