mercoledì 27 febbraio 2013

La posta del cuore

Ebbene lo confesso, quando il venerdì con La Repubblica mi consegnano anche l'inserto settimanale, Il Venerdì appunto, tra le prime cose che vado a a scorrere c'è la rubrica de La Posta del Cuore di Natalia Aspesi.

Mi sono spesso chiesto se le lettere siano vere o no (tempo fa è venuto fuori che una serie di lettere, regolarmente pubblicate, erano state scritte, con mittenti diversi, dalla stessa persona), ma in fondo non è importante, perchè l'essenziale è che siano credibili.

In realtà, leggo la rubrica non tanto per le storie, che alla fine si somigliano tutte, amori impossibili, tradimenti, lui che non trova una lei, lei che non trova un lui (sembra strano, ma molti si cercano senza trovarsi), lei che ha perso lui per un'altra, lui che ha perso lei per un altro, ma per le risposte della Aspesi. Signora arguta, forse a volte eccessivamente "tranchant" , innamorata dei suoi gatti ben più che degli uomini,  spesso con ragionamenti  non condivisibili ma rispettabili, ed un messaggio dominante (questo si, condivisibile): guardare in faccia la realtà senza raccontarsi balle e cercare di star bene, anzi cercare di star sempre meglio, da soli o in compagnia.

14 commenti:

  1. anche io !!! adoro quella rubrica. si può dire che sia sì, sicuramente la prima cosa che leggo. e l'ho fatto per anni. sì tranchant, mi piace la tranchanteria !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ed io che credevo di essere l'unico, preda di cotanta perversione :-)

      Elimina
  2. Oh no....del Venerdì salverei solo quello...quasi:-) Vere o no..secondo me son delle chicche bellissime..io,pensa,ho la mia mini collezione di ritagli di lettere e risposte:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma non ci posso credere ... ora comincio a vedere un minimo comun denominatore tra me e di lettori del blog: la posta del cuore di Natalia Aspesi!

      Non so se essere contento :-) o spaventato :-(

      Elimina
    2. Spaventato?E di che?Fossi in te,piuttosto,metterei su la posta del cuore qui sul blog:-)secondo me sapresti dispensare ottime e argute risposte:-)Oltre a ricever tante simpatiche letterine..il che non è da sottovalutare eh...

      Elimina
    3. bella idea, ma dubito che qualcuno dei lettori amerebbe che io trattassi in pubblico argomenti personali.

      Se però qualcuno volesse "inventare" una lettera di questo tipo, non mi riterei mica indietro :-), il mio indirizzo è noto, è nel profilo e posso ripeterlo qui malupek@hotmail.it , se arriva una letterina prometto di pubblicarla con la risposta, mettendomi una parrucca per assomigliare alla Aspesi :-)

      Elimina
    4. Va beh..ma tanto le lettere si pubblicano per stralci,no?E si inventano nick ad hoc..(tipo "indecisa 80" o "megliotremogli")..quindi..:-)Ps: una parrucca per assomigliare alla Aspesi...oddio..un Pinocchio con la parrucca....ehehehehehe

      Elimina
  3. potrei sorprenderti con la mia somiglianza, capelli (appunto) a parte :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..beh...d'altronde...dici di essere old...(e uomo...)

      Elimina
    2. non è che dico ... sono!

      Elimina
  4. Quindi è una rubrica da non perdere? Eh si che è un genere che salto per evitare di pensarci troppo. Proverò a leggerla, il messaggio che traspare di sottofondo mi convince.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è interessante perchè non è fuori dagli schemi usuali

      Elimina