martedì 4 dicembre 2012

Basta che funzioni?

Sarò noioso, ma continuo a parlare di sesso ed amore, questa volta a livello di coppia. Si dice che nelle coppie consolidate, di lungo corso, spesso la spinta sessuale diminuisca fin quasi a scomparire. Se questo accade ad entrambi, se l'età, gli ormoni o non so cosa altro porta entrambi i partner a ritenere non essenziale, non importante, addirittura noioso, il sesso, ma se questo non impedisce di stare bene insieme, di condividere emozioni di tipo diverso, di portare avanti una vita a due soddisfacente anche in quanto "vita  a due" ... bè allora si ha quello che io ho definito amore senza sesso (o, se preferite, amore che va oltre il sesso).

E' però difficile, a mio avviso, che un tale percorso si evolva in perfetta sincronia all'interno della coppia, ed è più probabile invece, sempre in uno scenario di rapporto di coppia positivo e costruttivo, che sullo scambio di emozioni sessuali si crei una spaccatura. Uno dei due li desidera, l'altro no. E qui non si tratta di risolvere il tipico problema del "andiamo in vacanza al mare o in montagna?", perchè l'unica soluzione è che uno dei due (o entrambi) si sacrifichi, o accettando una castità indesiderata, o "subendo" una attività sessuale. Entrambe le soluzioni non credo siano soddisfacenti, non credo possano essere positive per entrambi.

Soluzione? come accennava Annastella in un commento al post precedente, il partner che male sopporta la castità può cercare e trovare il proprio appagamento al di fuori della coppia. Un pò come dire che se lui (per esempio) ama il calcio ma lei no, ed è l'unica cosa che non condividono, lui ogni tanto se ne va da solo allo stadio, si gode la partita, e poi torna a casa tutto contento e soddisfatto. L'altro partner si ritrova insieme ad una persona con cui sta bene, che è anche più serena, e senza dover fare nessun "sacrificio" materiale. E tutto funziona ... o no?

32 commenti:

  1. Mah...dovrei ragionarci su.Come ho scritto nel commento precedente,dal di fuori non posso capire su cosa si regge il rapporto di coppia.Non so.Io son convinta che sul solo sesso non si regge una coppia,ma anche sul solo condividere qualcosa insieme. (mi viene in mente l'immagine di un tavolo..ci son tavoli che reggono bene anche con tre piedi,purchè sistemati in modo tale da non sbilanciarlo,altri che reggono bene solo con quattro,perchè son stati ideati così,altri addirittura con un solo piede,grande e forte,centrale...).Alla lunga,credo,che qualcosa manchi sempre.Per quanto non esista il rapporto perfetto,quello perfettamente armonico,bilanciato in modo paritario,non saprei cosa sia meglio.L'idea di trovar fuori quel di cui si ha bisogno penso vada bene se il discorso è fatto in prima persona.Meno bene,quanto non addirittura un macigno insopportabile alla lunga,se è una cosa che si "subisce".Andare bene nel senso di "essere accettabile".Eppure,anche in questo caso,penso che alla lunga non si possa andare.Perchè a casa,dove manca qualcosa,si deve pur tornare.E la mancanza,sembra più pesante,quando fuori puoi trovar un qualcosa che te la colma.Poi,sai,secondo me molto dipende dal "cosa manca" e da quanto sia importante per la vita di coppia e per ciascun singolo.Ovviamente la mancanza,come dire,minore,è una mancanza che si avverte poco e di cui,tutto sommato,si può fare a meno.Specie se ci son difficoltà oggettive o incapacità del/della partner.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non per dare ragione ad una mia amica che sosteneva (chissà che fine ha fatto, magari ora sarà sposata con 3 figli) che l'amore non estite, io direi che il rapporto perfetto non esiste. e poichè nel tempo si cambia, un rapporto, sia pur soddisfacente, puo mancare di qualcosa.

      E quindi la mia domanda era: ammesso che il rapporto funzioni, ha senso cercare (e trovare) fuori dal rapporto quello che manca, continuando a portare avanti il rapporto (che è soddisfacente) anche in virtù della mancaza sopperita?

      :-)

      Elimina
    2. Scusami Old,ma se il rapporto funziona,se la mancanza non è pesante,importante,ti sei già risposto.Se qualcuno cerca altrove qualcosa,vuol dire che o il rapporto non funziona o che quel che manca è tanto ed è pesante e allora il rapporto funziona apparentemente ma in realtà vive per non si sa quale motivo,oppure,semplicemente...uno prende fuori quel che gli "serve" e poi,torna a casa.Come quando si va a far la spesa.Se si torna a casa se non si avverte la mancanza,se va bene così,trovarlo fuori,direi che è tutto ok.

      Elimina
    3. Ci possono essere tanti livelli di soddisfazione, tanti ottimi motivi per considerare positivo un rapporto anche se non dà tutto quello che uno vorrebbe ...

      Elimina
    4. Non so se esistono tanti livelli di soddisfazione, forse esistono diverse tipologie di soddisfazione. Nel primo commento ho detto quel che hai detto tu. Premesso che non so, dal di fuori, quel che regge un rapporto e su cosa si regge, mi limito a pensare che se due persone si considerano una coppia e non solo due persone che stanno insieme, se funziona per loro, pur con tutte le mancanze (e ogni rapporto ha le sue) penso che va bene così. O no? Poi, ripeto, dipende dal cosa è dal perché si cerca fuori dal rapporto. Perché cercare un accompagnatore per un concerto e cercare qualcuno con cui andar a letto, non é la stessa cosa(seppur possa esserlo, per chi cerca). Ma la domanda vera é cosa e perché lo si cerca. Poi c'é la questione dell'essere o meno noto al/alla partner il fatto che si cerca fuori e lo si possa trovare...per quel che ho detto sopra..

      Elimina
    5. tutto giusto, ma perchè cercare un accompagnatore per un concerto o cercare qualcuno con cui andare a letto sono due cose diverse? Si tratta comunque di fare con qualcun'altro una esperienza (si suppone) piacevole. Esperienza che il proprio partner non desidera fare.

      Resta il punto su l'essere o meno noto il fatto al partner. Ma in questo caso il problema di fondo si riconduce alla mia precedente domanda. Perchè si può dire al partner: vado al concerto di Madonna con Giorgio perchè tanto a te non interessa, e non si può dire (allo stesso modo) vado a letto con Giorgio perchè tanto a te non interessa?

      :-)

      Elimina
  2. Mah..Old..come non son due cose diverse? Lo sono. Poi, tu parli di "non voler fare" io contemplavo il caso della mancanza non colpevole, nel senso di mancanza dovuta a una incapacità (per esempio non avere orecchio per la lirica o interesse per il teatro é per così dire una incapacità). Se il partner non desidera l'altro o volutamente quindi consapevolmente nega all'altro qualcosa, che sia il sesso o altro, scusami ma fatico a comprendere come non possa aspettarsi che non lo si cerchi altrove o anche che il rapporto così impostato possa andare bene. Voglio dire, se così impostato, consapevoli delle mancanze volontarie reciproche a entrambi sta bene cercarle fuori, posso pensare che il rapporto funzioni o no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se ci ragioni un attimo, e non dai all'intimità sessuale una sacralità particolare, le due cose sono simili, si tratta di fare qualcosa che piace, che emoziona, con qualcuno diverso dal proprio partner abituale. Detto questo, io non sto parlando di mancanza di desiderio dell'altro, o non voglia di andare al concerto con l'altro. Sto parlando di mancanza di desiderio ... o diciamo disinteresse tout court.

      Io mi annoio alle partite di calcio, a prescindere con chi vado a vederle, per me sono una tortura. Perchè devo andarci per forza o obbligare il partner a non andarci?

      Poi però vado volentieri al ristorante, in vacanza, al bingo, a teatro ed al centro commerciale con il partner. Anzi andarci con il partner, invece che da solo o con altri, ha un sapore, un piacere, unico. Posso definire il mio rapporto come un rapporto che non funziona? Un rapporto cui rinunciare? perchè?

      (sia chiaro, spero sia ovvio che sto estremizzando i concetti)

      Elimina
    2. Old...perfino Epicuro avrebbe da obiettare.Assimili due piaceri evidentemente più che diversi,quasi agli antipodi.Insomma,se il piacere di andare a letto con qualcuno equivarrebbe a quello di andare ad assistere alla Madama Butterfly(perchè a me piacerebbe moltissimo),converrai con me che coloro che amano la lirica farebbero a meno del sesso?Son due piaceri diversissimi,che coinvolgono due intimità molto diverse.Sì che per fare sesso non occorre necessariamente una grande intimità (ma parlo di sesso e non di fare l'amore,per la distinzione che ti ho già fatto; quindi io potrei che so,farmi sbatacchiare contro un muro anche dal primo che capita,alla faccia dell'intimità,chissenefrega..è pur sempre solo sesso.)mentre per un concerto di un certo tipo occorre quantomeno una comunione di interessi.Ma diamine! Il principio potrebbe essere lo stesso(sopperisco a una mancanza)il fine e il motivo,però,secondo me non sono gli stessi. Sulle tue ultime domande non saprei.
      Però scusami,premesso che non esiste nessuno in grado di sopperire a tutti i nostri bisogni e idem per noi nei loro confronti,dovremmo essere tutti poligami?O non avere alcun legame.Così con Gino vado al concerto e a letto,con Dino al cinema e a teatro,con Simone a cena fuori e così via?PS: se c'è disinteresse tout court nei confronti del proprio partner,scusami,Old,ma perchè mai si dovrebbe rimaner insieme?Senso del dovere?Vocazione al martirio?Partite di calcio ecc ok,credo che molti potrebbero condividere,ma boh..se dicessi al mio compagno" Swif,tesò,con te al cinema,al super,ecc,ma il sesso con Ugo"..dubito che accetterebbe volentieri.Dando per scontato ch'io possa vivere con una persona con la quale farei tutto tranne che la cosa migliore da fare in due.E non avrebbe senso.Non per me.

      Elimina
    3. Da dove comincio? ovviamente dalla fine :-)

      Pendo atto che per te il sesso è la cosa migliore da fare in due (c'è chi direbbe che è la cosa migliore da fare in 3, 4 , ecc :-)) per me ce ne sono anche altre che in due danno estremo piacere, tanto per fare degli esempi mangiare in un bel posto o andare in un hammam

      Senza entrare nell'ambito del rapporto tra te e Swif, il mio discorso era leggermente diverso. Io non dico: cara Carla , con te cinema, vacanze ecc, ma il sesso con Sabrina. Dico (direi ... nel caso) : cara Carla, con te cinema, vacanze, ecc perchè siamo veramente fecili insieme è c'è una forte sintonia, ma visto che che a te il sesso (non il sesso con me, ma in generale) non interessa, c'è Sabrina con cui lo faccio. :-)

      Infine, secondo me assistere con una persona cara alla Madama Batterfly (che ho visto due anni fa al teatro dell'Opera di Roma proprio così) è ugualmente bello che fare sesso. Poi ovviamente secondo me l'uno non esclude l'altro, non è che se a me piace il Barolo non posso bere con pari piacere il Gewuerztraminer. Quindi chi ama la lirica e può fare sesso è due volte appagato!

      Elimina
    4. Precisazione: fare l'amore è la cosa migliore da fare in due.Il sesso,al limite,posso farlo anche da sola.L'altro è un mezzo in più,ma poco interessa.Non ho detto che le altre cose non sono estremamente piacevoli.Ma che questa è la migliore. Un Hammam...mai andata:-( sigh...Senza tornare al mio rapporto con Swif,cui accennavo per far capire semplicemente il discorso,se io dicessi a Swif "caro ecc ecc",cosa ti fa pensare che considererei Swif il mio compagno e non un semplice amico?La differenza,d'altronde,non sta nel fatto che col compagno,la persona che ami,marito ecc,fai cose che con un amico non fai?E hai il piacere di fare cose che con un amico non ti piacerebbe allo stesso modo?Poi,sì,vero,esiste il "tro..amico"come si dice oggi,ma lì si tratta di sesso,solo puro e piacevole sesso.Stop.Scusami,ma per rimanere con una persona e per viverci insieme,notte e giorno(con tutto quello che comporta),devo condividere il piacere di fare qualcosa di più che andare a teatro o ad un concerto.Che senso avrebbe star con una persona che non solo non si interessa di fare sesso con me,ma addirittura non si interessa al sesso in generale?(ma esiste?)Posso essergli amico,nulla me lo vieta.Ma viverci insieme,inteso come rapporto di coppia,no.Sarebbe una antitesi fin dall'origine.Non trovi?Assistere alla Madama Butterfly (cavoli ti invidio..:-( ) con una persona cara o con la quale si condivide la passione per la lirica,è bello,sì,quasi quanto il sesso?Non saprei.Per me,ripeto,per me,son due piaceri diversi che non posso comparare.Certo,se con la persona che amo,condividessi la passione per l'opera,sarebbe un piacere in più.Ma se la seguissi con una amica o un amico,solo amico,solo amica,il piacere seppur grande,intenso,è diverso.Ps: personalmente preferisco il Traminer al Barolo..quindi berrei con più piacere un Traminer,mentre un Barolo lo berrei,al limite,per il gusto d'averlo assaggiato,qualora non lo conoscessi già.

      Elimina
    5. Ulteriore precisazione: è ovvio altresì che non potrei stare con una persona con la quale condivido solo i piaceri "della carne"(scusa la finesse),se non ci fosse anche altro (e non mi riferisco all'amore).

      Elimina
    6. :-) bene, prendo atto che per te il sesso è condizione necessaria e non sufficiente alla creazione di una coppia. In teoria sarei d'accordo con te, ma la verifica sperimentale non permette di considerare generalmente valida la tua affermazione.

      Io credo che ciò che fa di una persona il compagno/marito (compagna/moglie) sia la presenza di un percorso di vita comune e condiviso. A mio avviso (anche sulla base del commento di cinefilante) sarebbe auspicabile che questo percorso includa anche l'intimità sessuale. Auspicabile, non assolutamente, sempre, mandatorio.

      Elimina
    7. P.S. su un Brasato non ci puoi bere un Gewurztraminer (che tra l'altro con la sua forte aromaticità non è un vino facile da abbinare)

      Elimina
  3. Perchè si può dire al partner: vado al concerto di Madonna con Giorgio perchè tanto a te non interessa, e non si può dire (allo stesso modo) vado a letto con Giorgio perchè tanto a te non interessa?

    Cosa leggono le mie orecchie???? :) Perche'.., non so per te.., ma tra un concerto ed il sesso .., c'e' un filino di differenza :) anche se li metti tutti e due sullo scaffale dei "piaceri " non sono (per fortuna? ) la stessa medesima cosa.., insomma.., almeno per me....ma forse saro' all'antica? :(
    Cioe' che dire: vado al concerto di Liga con il Liga" o vado a letto con il Liga non e' la stessa cosa ...purtroppo :(
    Resta comunque il fatto che matrimoni senza piu' sesso ce ne sono, anche laddove non esistono poi i mille interessi a sopperire alla mancanza. :( E non ci e' dato di giudicare, e nemeno di capire, a mio avviso.., perche' una situazione per fare l'una o l'altra cosa, la devi "indossare" secondo me. :) larga la foglia , stretta la via........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non hai risposto però al mio perchè ... in maniera razionale, senza dire "sono all'antica" che non vuol dire niente, perchè allora essere all'antica è anche curare i malanni con le sanguisughe e lavare i panni con la cenere :-)

      Che poi esistano matrimoni in cui si resta insieme per motivazioni che sono comprensibili solo alla coppia (e spesso neanceha loro) lo so bene :-)

      Elimina
  4. ^_^ ti ho risposto, ....anche se mettendola in frase umoristica.., le due cose (per me) non sono uguali..., sesso e concerti, o cene, o viaggi.....se mi permetti ( senza sfottere la mentalita' antica..aahahahahahh )per me non sono la stessa cosa.., l'intimita' del sesso ( ed il piacere che se puo' trarre , si spera) e' intimita' profonda:) ....a prescindere dall'amore..., che puo' esserci o no..,( ma ci sono sempre sentimenti , emozioni....condivise..attrazione...chimica, fisica ..che mica ti scatta con chiunque? ma "con chiunque " potrei andare a cena..,nei limiti della decenza mentale e fisica ahaahha ) che ..) non la vedo nel condividere un concerto...che intimita' c'e' ?
    Quei matrimoni che dici, sono tanti,...e non e' vero che le coppie in questione sono sposate da molto tempo :( conosco coppie anche di 40 enni che non condividono quasi piu' il sesso :( pero'.., condividono molto altro. che dire ? non so.., non mi va' di dire " io lo lascerei" o simili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente d'accordo nel non esprimere giudizi sulle coppie.

      Per il resto, io non andrei a pranzo/cena con chiunque, in viaggio men che meno (parlo ovviamente delle cose che mi piace fare), anzi sarei molto selettivo proprio perchè, "mutatis mutandis", anche lì ci sono (o almeno io cerco) emozioni condivise, chimica, intesa. Altrimenti ci vado da solo ...

      Tu stai dando alla intimità sessuale un significato diverso. Forse glielo diamo tutti ... però quanto questo deriva da condizionamenti esterni? :-)

      Elimina
  5. infatti Old...mon cher, il chiunque era virgolettato..., ed ho aggiunto ai limiti....della decenza etc....invece a me e' capitato di condividere viaggi e cene,..con persone con cui non avevo alcuna chimica,....fisica,..nemmeno tante cose in comune..., ma non mi e' capitato di fare altrettanto con il sesso...:) Forse gli do' un significato diverso perche' sono donna? vero, non tutte le donne ...pero' , parlando con le mie amiche single,...e della mia eta'.., vedo che la pensano come me....boh...magari saran anche condizionamenti esterni,..perche' no? ma ora mi son persa il filo del discorso :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appunto ... non tutte le donne la pensano come te ... ma molte. E moltissimi uomini la pensano come te per quanto riguarda la loro compagna/moglie (meno per quanto riguarda se stessi). Non è buffo? :-)

      Elimina
  6. Certo.., fino a quando la vita ti fa' poi cambiare idea! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo i morti e gli stupidi non cambiano mai opinione, ha detto qualcuno. Secondo me l'importante è cambiarla a ragion veduta e non solo per adeguarsi agli altri.

      E la vita può essere un impietosa maestra, in questo.

      Elimina
  7. direi: o no.
    non funziona così.. perché il sesso è un motore e quando il motore gira con qualcun altro prima o poi decidi che la persona con conducevi la vita casta e triste non fa più per te.
    ti dispiace tanto, è nel profondo del tuo cuore, giuri anche che gli/le vorrai bene per sempre ma quando ricominci a vivere, come dovrebbe essere giusto che sia un rapporto d'amore e di coppia, te la dimentichi in un nonnulla....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso esser certo io a negare la funzione del sesso come motore, e che quando come tu dici il motore gira prima o poi ... molto dipende dalla forza del legame preesistente (che ovviamente il mio ragionamento di base presuppone sia molto forte) e dalle potenzialità, dalle prospettive eventalmente legate ad un percorso completamente diverso. Io non lo darei per scontato che quel prima o poi debba per forza arrivare, anche se non gli assegno una probabilità bassa

      Elimina
  8. incredibile, mi hai fatto passare la fame con questo post :) mi sa che mi tocca di ringraziarti.

    No, scherzi a parte tu hai ragione, io personalmente non gradirei un rapporto del genere (cioè, mi scoccerebbe parecchio "non essere desiderata più") però capisco, e spero di capirlo sempre, che le esigenze sessuali non vanno e non possono andare di pari passo all'amore, al rapporto, alla coppia.

    Mi unisco alle altre su un punto: considerare il sesso come una partita di calcio (o concerto) è parecchio svilente. Poi anche quello si può far da soli, volendo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu sei a dieta? :-)

      Ribadisco, il punto non è "non essere più desiderata" (o desiderato) il punto è perdere interesse per l'atto, non per la persona.

      Tu dici che è svilente paragonare il sesso ad un apartita di calcio? eppure ho visto persone avere degli orgasmi in occasione di un gol importante della loro squadra del cuore. :-)

      Elimina
  9. Lorenzella :D tu si che sei...:D ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. era un complimento o un "sei demenziale"? :)

      :)

      Elimina
  10. A volte anche una malattia crea un periodo di "sospensione" però la coppia, se solida, non ha problemi a superarlo.

    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una malattia è tutta un'altra cosa, così come un periodo. Ma se la malattia, per esempio, determina una sospensione definitiva?

      Elimina
  11. Boh?

    Sì, lo so, non è il massimo dei commenti :)

    RispondiElimina