martedì 6 novembre 2012

Tu chiamale se vuoi ...

Emozioni. Così recita il ritornello di una delle tante belle canzoni di Lucio Battisti. La vita è fatta di tante piccole grandi emozioni. Vivere delle emozioni  è forse il segnale più eclatante del sentirsi ancora vivi. Lo scrivere mi emoziona, non a caso qui affianco c'è scritto "scrivo per sentirmi vivo", il leggere i commenti ai miei post mi genera spesso emozione, perchè nello scambio tra me e chi legge si stabilisce spesso un collegamento emotivo che, seppur virtuale, è tutt'altro che impersonale.

Bello certo, ma impallidisce rispetto alle emozioni che si possono trasmettere dal vivo. Rispetto a quello che può trasmettere anche un dito che sfiora un altro dito in un gesto al tempo stesso banale ma denso di significato. Chissà perchè spesso ci neghiamo scientemente questi piccoli piaceri della vita inseguendo la perfezione!

9 commenti:

  1. Vero! nessuna tastiera mi puo' dare il brivido di uno sguardo intenso..,quasi di desiderio ( togli il quasi ...aahahahahahahah ) di un sorriso spontaneo , ed il tocco.....wow.....due ginocchia che si sfiorano,..stando seduti vicino.....ora smetto senno' divento la commentatrice "hard" ^_^ e sono sicura che non volevi dire questo, con il post............(be' , non ci metterei la mano sul fuoco, pero'! ) un abbraccio...ah gia'! niente abbracci...ottio.., allora ti sfioro con un dito.....ciauzz!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. veramente volevo dire "anche" questo, esaltare la bellezza e, perchè no, la sensualità di piccoli gesti che possono trasmettere emozioni intense, e vere. Senza conq uestosminuire le emozioni che si possono trarre da uno scambio di tipo più virtuale.

      Solo che due ginocchia che si toccano mi sembrano troppo "spinte" e troppo volute, io pensavo a due dita che si sfiorano. O che so ad una mano che inavvertitamente sfiora un seno.

      Elimina
  2. Per quanto sia una sostenitrice dell'esperienza dal vivo devo dire che a volte la parola scritta quando è ispirata e vera può regalare emozioni bellissime, che spesso poi non si confermano dal vero...
    Potrei raccontare di meravigliose corrispondenza tramutatesi in incontri deludenti o che semplicemente esistevano solo su un monitor...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ho una statistica molto ridotta e quindi poco significativa, però le rare, rarissime volte, che
      ho sviluppato un contatto diretto con qualcuno via mail, e questo contatto si è rivelato "emozionante" tanto da portare entrambi a volersi conoscere di persona, non sono mai rimasto deluso (e credo di poter dire che la non delusione sia stata più o meno reciproca)

      Elimina
  3. Quale perfezione?Forse,per provare delle emozioni,bisogna solo ri-abituarsi alle piccole cose,ai gesti non eclatatanti e..vivere tutto come se fosse non la prima volta,ma l'ultima.Oh beh,sì,può mettere ansia,detto così.Ma non so,assaporare tutto quel che ci capita,di bello eh, anche piccolissimo,può darci emozioni o ri-darci emozioni che pensavamo di non provare più.Alle volte basta veramente poco. Per sentirsi vivi l'emozione aiuta.Ma,mi chiedo, l'emozione è già una riflessione sulla sensazione?Perchè la sensazione è una qualcosa che proviamo tutti,ma non tutte le sensazioni ci donano emozioni.E le medesime sensazioni in momenti diversi e con persone diverse,possono diventare emozioni. O rimanere semplici sensazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei un pò troppo filosofa per i miei gusti ... Però è vero, l'emozione scaturisce da una sensazione, e la stessa sensazione può dare emozioni di intensità diversa. Che possa proprio non darle però ... :-(

      Elimina
    2. Sì..lo so.:-P L'emozione nasce da una sensazione.E' una sensazione sulla quale si innestano interpretazioni varie e un carico emotivo.Ma questa è una razionalizzazione a posteriori.Nel mentre,l'emozione è un qualcosa che non si limita a sensazione e difficile da definire.

      Elimina
    3. ..che possa proprio non dare emozioni..Eh ma Old..molto dipende dal chi.Il "con chi" si provano,fa la differenza,anche sulle emozioni positive e quelle sgradevoli.Lo stesso gesto può essere solo una sensazione fisica e nulla più.Come caldo e freddo,duro e morbido.Niente di più.

      Elimina
    4. mah ... una sensazione porta ad emozioni. Poi possono essere negative o positive, intense o blande, ma nessuna emozione ... solo quando sarò morto. :-)

      Elimina