lunedì 26 novembre 2012

Il mare d'inverno

Il mare d'inverno ha un suo fascino particolare, ma quello di ieri era tutto fuorchè un mare d'inverno: sole splendente, mare piatto, temperatura dell'aria da giugno o settembre, e temperatura dell'acqua ottima.

Doveva essere l'ultima immersione dell'anno, ma una chiusura così bella non me lo aspettavo. Nonostante qualche torbidezza dell'acqua (dovuta alle correnti in profondità) la costa pontina si è rivelata ancora una volta ricca di tesori naturali, tra murene, saraghi, piccoli branchi di pesciolini, stelle marine e piante acquatiche.

Per terminare, dopo le fatiche delle immersioni (per cui i miei poveri e decrepiti muscoletti stanno ancora potestando duramente), una spaghettata in comitiva ha completato una bellissima giornata a contatto con la natura. Certo, tornare in ufficio oggi è stato per alcuni versi ancora più pesante, ma non si può avere tutto ...

4 commenti:

  1. Il mare d'inverno a me piace molto. Più che in estate.Assume quei colori particolari,un verde mi schiato al piombo o un grigio quasi innaturale..L'inverno,quello vero,stenta ancora ad arrivare..e io ringrazio! Perchè sto bene al calduccio:-)ehehehehe..Ultima immersione dell'anno?Wow..Andare in fondo al mare dev'essere bellissimo,immagino. Quando vedo documentari dedicati ai fondali mi vien voglia di tuffarmi..se non avessi paura dell'acqua!:-)PS: belle foto,sono tue?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che sono mie le foto, come sempre.

      Non era il caso di domenica, quando ilmare era in realtà un mare d'estate, ma io adoro passeggiare sulla spiaggia deserta, guardar el eonde infrangersi sul bagnasciuga, e sedermi sulla sabbia per stare un pò solo con me stesso.

      Elimina
    2. Anche a me,piace.In estate!!In inverno...brrrr...però ci vado di più,il colore del mare mi piace di più.E se poi è agitato ancora meglio!:-)In estate il mare calmo,la sera,invita a rilassarsi..ma mi rilasso anche davanti a un tramonto in montagna o nel "silenzio"di un boschetto..

      Elimina
    3. il fatto è che io sono uomo di mare, e per quanto apprezzi la montagna, lo sento più "mio"

      Elimina