venerdì 7 settembre 2012

Tempi che cambiano

Scena prima: onesto albergo in una località di mare del sud, frequentato essenzialmente da persone anziane e da familie con bambini molto piccoli, visto che il posto è tranquillo, anche troppo, ed offre ben poco oltre all'aria salubre, al sole ed al mare abbastanza pulito. Due ragazze arrivano per la tipica settima di vacanza, con un bambino di pochi mesi di cui si occupano a vicenda, intercambiandosi nel dargli la pappa, cambiarlo, giocare con lui ed andando a fare lunghe passeggiate tutti e tre sulla spiaggia o sotto il viale alberato

Scena seconda: dopo alcuni giorni, mentre ci si ritrova nella veranda ombrosa dell'albergo dove si attende in relax che arrivi l'ora delal cena, una signora di una certa età si avvicina ad una delle due ragazze, quella che in quel momento è meno presa dal bambino e le chiede, con un chiaro accento del sud (che non sarei capace di riportare, quindi il dialogo è in italiano) :

"Scusate se vi disturbo, poichè alla mia età ho poco da fare vi ho osservato molto in questi giorni, e non ho capito una cosa : ma chi di voi due è la mamma di questo bel bambino?"

La ragazza non si scompone, forse perchè già abituata al tipo di domanda, e cerca di spiegare:

"Vede signora, noi due siamo una coppia, e il bambino abbiamo deciso di farlo insieme, anche se ovviamente solo una di noi lo ha portato nel grembo. Quindi siamo tutte  e due le mamme di questo bambino"

La signora anziana resta un pò a pensare senza parlare, poi il viso le sia apre in un sorriso ed esclama soddisfatta.

"Si, si,  ora ho capito. Grazie  per avermelo spiegato"

e se ne va tutta tranquila.

18 commenti:

  1. Strano.. mi aspettavo una tipica scena piagnona! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è che a volte ognuno di noi ragiona per stereotipi, anche chi crede di avere una visione del mondo aperta e progressista

      Elimina
  2. Naaaa. Non sei del sud! Qui avrebbe detto italianizzando: ottio e' la finazione del mondo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sai, forse lo avrà pensato, ma la sua reazione è stata tranquillissima

      Elimina
  3. Risposte
    1. bè ... la domanda se l'era posta correttamente, in effetti sembravano due mamme e quindi non riusciva ad assegnare un ruolo che di norma sarebbe univoco. quindi si spera abbia capito anche la spiegazione

      Elimina
  4. Risposte
    1. Si, ma devo dire che per esempio anche alla materna, dove cominciano ad aversi situazioni del genere, la gente è tutt'altro che respingente.

      Elimina
  5. "è che a volte ognuno di noi ragiona per stereotipi, anche chi crede di avere una visione del mondo aperta e progressista"

    molto, molto bello.
    Io lo avrei messo a conclusione del post. In questo strano blog non leggere i commenti è saltare parti importanti, pare.

    p.s. vorrei credere al contenuto di questo post come a una non eccezione ma, boh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In un blog i commenti sono il fertilizzante per gli approfondimenti. E comunque non credo che si aproprio strano questo blog :-)

      Non so se è una eccezione, ma è certo un segnale che si può cambiare e che la gente comune è più aperta ai cambiamenti se non viene spaventata da false affermazioni. La signora in questione ha visto una situazione piacevole che però non riusciva ad inquadrare, diverso sarebbe stato se qualcunole avesse descritto la stessa situazione dipengendola a tinte fosche del tipo: ma si può immaginare come può crescere un bambino senza papà ... (come se oggi ancora non ci fossero bambini che crescono senza papà, anche tra quelli che un papà in teoria lo hanno ... meno di ieri però)

      Elimina
  6. Anch'io non ci vedo nulla di male in una situazione del genere. Spero solo che la signora non abbia fatto buon viso ...

    Buon sabato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ildubbio ovviamente c'è, ma già che non si sia scandalizzata è un segnale positivo,a mio avviso

      Elimina
  7. Scena prima: stazione dei treni di una provincia molisana,ore 12.Sta per arrivare il treno dalla City. Sul piazzale: giovanissimi,quarantenni,cinquantenni,impiegati,studenti..insomma..una platea variegata. Due ragazze un pò defilate: una dolcissima,lunghi capelli mossi,l'altra cortissimi quasi rasati.Stan vicine.Sono amiche?Sì,più o meno.Forse più che amiche. Anzi,senza forse.
    Scena seconda: arriva il treno,tutti guardano le ragazze mano nella mano che salgono e prendono posto vicino alle porte,in senso contrario alla marcia. Effusioni,risolini.Carezze. Normale amministrazione,tra "due persone che si vogliono bene."Borbottii tra i seduti nello "scompartimento".Frasi fatte,mormorate,bisbigli.Qualcuno scuote la testa dissentendo,quando iniziano a baciarsi.
    Quella delle due che ha il piglio più deciso inizia a baciare l'amata con passione. Inutile dire che le teste scodinzolanti sono aumentate e i borbottii a non finire.
    Scena ultima: sono passati circa 30 minuti,fermata prima del capolinea,sale una nonnina,ottant'anni almeno,lunga gonna grigia,maglia blu,borsa della spesa enorme,borsa nera. Si siede sui sedili liberi davanti alle due "amoreggianti". Le guarda con una tenerezza e una dolcezza tali da attutire i borbottii. Le due smettono di baciarsi,come per vergogna. "oh..scusi.." fa quella dolce alla nonnina. La nonnina,sorride " e di che t'à dà scusà?Fate fate..che è tant' bbèll' a vedè dù che s' vonn' bbèn'..sèt' a cuscì bbell'..." e sorride.
    Perdona il commento lungo,ci avrei scritto un post,ma mi sembrava più azzeccato metterlo come commento al tuo. Il sorriso,lo sguardo tenero della nonnina a me sembravano sinceri,tanto che posso quasi azzardare pensasse quel che ha detto. Non so se s'è capita la frase in dialetto,ho provato a scrivere nel dialetto molisano,ma non so parlarlo.Però in italiano avrebbe reso meno.:-)Altre donne,giovani,difronte a scene simili,avrebbero detto,dalle mie parti, "s'à girit' lu mònn'" " il mondo s'è capovolto".Alle volte abbiam più pregiudizi e stereotipi noi..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si capisce, si capisce :-) ... e si, a volte dimentichiamo che i vecchi possono anche essere più saggi di molti giovani!

      Elimina
  8. Da ragazza del sud, amante della propria terra, mi suona quasi strana la reazione della signora.
    Ma certe volte sorprendersi è una cosa più che piacevole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io credo (credo) che in fondo fosse stata tranquillizzata dal fatto che le due mamme erano esattament ecome sono le mamme: affettuose, attente, accudenti ... una normalità ... doppia.

      Sia chiaro, non sto dicendo che non ci siano più pregiudizi, ce ne sono tantissimi, spesso legati all'ignoranza, dico solo che ogni tanto c'è anche qualche sorpresa positiva, per fortuna.

      Elimina
    2. non tutto il sud è così meridionale..anzi..

      Elimina
    3. appunto ... a volte il sud può sorprendere (in positivo) così come può sorprendere (in negativo) il nord

      Elimina