mercoledì 26 settembre 2012

Prometheus

Un amico me lo aveva sconsigliato, la critica non ne parlava un granchè bene, anche nei blog i giudizi erano tiepidi, ma a me Ridley Scott piace, Alien è stato un gran film (e dopo Alien lo è stato anche  Blade Runner), il suo ritorno alla fantascienza dopo 30 anni (ed in una intervista aveva dichiarato di aver atteso a lungo di avere a disposizione un copione interessante) non lo potevo mancare.


Francamente un film di cui non se ne sentiva il bisogno. Interessante l'idea di base della ricerca dei creatori della specie umana, ipotesi suggestiva (ma contraria a qualunque teoria scientificamente provata ... d'altronde ci sono scuole parificate, anche in italia,  in cui si sostiene a gran voce la teoria del creazionismo) che si riallaccia al quesito irrisolvibile su cui da sempre l'uomo si è interrogato,  relativo alla comprensione dei motivi della sua stessa esistenza, tema che purtroppo non viene poi sviluppato nel corso  nel film stesso. Tecnicamente impeccabile, anche grazie agli effetti 3D, tutto l'apparato di astronavi, mondi perduti, mostri ecc. Ma per il resto ... c'era proprio bisogno di rifare Alien cambiando solo qualche dettaglio minore? Il film evolve in maniera prevedibile, ed i colpi di scena non sono poi così colpi. Perfino il finale (lasciato volutamente aperto per consentire un futuro Prometheus II) lo si poteva intuire fin quasi dall'inizio.

Insomma, un film che è appena sufficiente al cinema (e che sul piccolo schermo sarà ancora meno usufruibile). Nota di colore, si fa per dire, la presenza al mio fianco di una coppia di ggiovani (la doppia gg è voluta) che, come nella migliore tradizione di tanti anni fa e che pensavo ormai fosse in disuso,   erano molto più interessati a scambiarsi ... diciamo affettuosità spinte nell'oscurità della sala ... che a godersi il film. Alla fin fine non so se hanno fatto meglio loro, o meglio io. E' probabile che, vista anche la logistica, alla fine anche loro siano rimasti un pò inappagati, come me!

14 commenti:

  1. non mi ispira proprio pe nnnnniente XD hanno fatto bene i ggiovani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. solo perchè 30 anni fa, ai tempi di Alien e Blade Runner, tu non eri ancora nato :-)

      Sui ggiovani ... perchè spendere 20 euro così? potevano cercarsi un posto più comodo. Però lo ammetto, forse un pò è anche invidia la mia ...

      Elimina
  2. Allora evito:) anche perché. , alla mia età. Matura, diciamo..ora preferisco. Films più. Easy :) opto quindi per magic Mike :P.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo, soprattutto perchè , ad una età più matura (non conosco la tua, ma la mia si :-() è anche difficile poter ripiegare sulla scelta fatta dai ggiovani!

      Elimina
  3. Io potrei benissimo con la materia di prima qualità :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beata te ... io non più :-( ... come cantava la Cinquetti, non ho (più) l'età!

      Elimina
  4. l'ipotesi migliore relativa a quello che ho sentito sul tema "perché l'esistenza umana" (anche se è più bella la versione filosofica: "perché l'uomo e non il nulla?") è quella che ho sentito dire dalla biologia: non c'è una risposta perché è una domanda sbagliata. E' una domanda fatta e pensata con la logica umana, piena di snob antropocentrismo. La vita è una combinazione di casualità, l'esistenza ne fa parte.

    Ho visto il film sabato scorso quindi lo ricordo appena, però mi sembra che ad un certo punto la questione che riporto sopra venga sfiorata. Quando il robot chiede ai suoi creatori perché essi l'abbiano creato e loro gli rispondono...
    bè, tu lo sai, agli altri non lo dico perché non vorrei essere odiata anticipando cose, seppur di non grande spessore.

    Sui ggiovini, eh, una calamità cinematografica mica da poco :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si ho presente la risposta data nel film (che anche io tengo per me per non fare spoiler). Ma ammetto di non essere in grado di sostenere una conversazione filosofica sull'argomento (non hoabbastanza cultura classica per farlo)

      Riguardo ai ggiovani, ribadisco che probabilmente la mia è tutta invidia ... beati loro :-)

      Elimina
  5. Blade Runner..blade..blade..ehi,ma non era quello con Rutger Hauer(si scriverà così?..mah..)??Me lo ricordo vagamente..molto vagamente...Alien,invece,un pò meno vagamente..ma sempre vago è.Insomma Ridley,per me,è Black Hawk Down (non so come diamine si scrive...)..però dovrei rinfrescarmi la memoria..e Alien..Alien..sì,questo ho qualche spezzone in più nella mia testolina..:-)Insomma Old..il film è stato un fiasco..in compenso..un bel tuffo nei ricordi del passato..coi "ciòfani"succede sempre così.Ps: ok,io non ho mai "usato"il cinema,come location..son da ricovero...?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il film in effetti lo sconsiglio ... i ggiovani ... che dire ... non credo tu sia da ricovero, fai ancora in tempo a recuperare no? :-)

      Elimina
    2. Dici?Ok..dovrò trovare qualcuno con cui recuperare...Volevo andar a vedere Rebell la principessa ribelle della Disney...non credo,però,sia molto indicato..vero?:-)ehehehehe...

      Elimina
    3. sai ... nel buio della sala e con gli occhiali 3D tutti i film sono uguali se non li si guarda (come tutti i gatti sono grigi).

      Io Rebel non la sceglierei per certe cose solo perchè c'è sempre il rischio che ci si appassioni al film e si trascuri il/la partner. E non sarebbe una bella cosa

      per quatoriguarda il trovare qualcuno ... mi proporrei volentieri per delle ripetizioni, ma come sai non ho più l'età per queste cose e poi sono un appassionato cinefilo, e quindi finirei per comportarmi proprio come ho detto sopra :-)

      Elimina