mercoledì 29 agosto 2012

Mai discutere con una donna che legge

Non è mia, l'ho trovata girovagando nella rete, e mi ha migliorato la giornata, per cui ho deciso di condivderla con voi:

Anche se non pratica del lago, la moglie decide di uscire prendendno in prestito la barca del marito, accanito pescatore. Accende il motore, si spinge al largo, lo spegne, cala l'ancora e si mette a leggere un libro. Arriva una guardia forestale in barca e le fa:

"Buon giorno signora, cosa sta facendo?"
"Sto leggendo un libro" risponde lei (pensando che dovrebbe essere evidente a tutti)
"Lei si trova in una zona di pesca vietata" aggiunge la guardia
"Mi dispiace agente, ma non sto pescando, sto leggendo"
"Capisco, ma ha tutta la attrezzatura e, per quanto ne so, potrebbe cominciare in qualsiasi momento. Devo portarla con me e fare rapporto"
"Se lo fa, agente dovrò denunciarla per molestie sessuali" dice allora la donna
"Ma se non l'ho nemmeno toccata" ribatte la guardia forestale
"Questo è vero, ma possiede tutta l'attrezzatura. Per quanto ne so potrebbe cominciare in qualsiasi momento!"
"Le auguro una buona giornata, signora" dice la guardia e se ne va.

 Morale: Mai discutere con una donna che legge, è probabile che sappia anche pensare

20 commenti:

  1. eheheheheh bellissimo!!una bella risata per cominciare la giornata,grazie!:-)

    RispondiElimina
  2. Sii gira su faccia libro...e mi e' piaciutissima:). ...w le donne, il colore del mondo :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sempre w le donne (ma anche un pò w gli uomini:-)!!!)

      Elimina
    2. EVVABBE'.... :) w gli uomini! aahahahahahahah, dai scherzo.., ;) anche senza di voi, il mondo sarebbe triste.., vuoi mettere....tutte donne.., in discoteca.., che tristezza! :(

      Elimina
    3. discoteca? cosa è? :-) neanche nei miei tempi migliori (si, ho avuto dei tempi migliori) sono stato un tipo da discoteca, anche se a volte non potevo non andarci.

      Credo che l'ultima volta risalga a ... bè troppi anni fa, se non sbaglio a Muccassassina (ma non al Qube, ovviamente)

      Elimina
  3. Forse se mi dici la hit di quell'anno facciamo prima :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) hit? non so di cosa tu stia parlando, per me la musica finisce con "nessuno mi può giudicare" (citazione non casuale :-))!!!

      Elimina
  4. :) Caterina caselli, correvano gli anni 60 :-). meno male che non hai citato il quartetto cetra :-D

    RispondiElimina
  5. Il quartetto Cetra ... :-) ... pochi mesi fa è scomparsa Lucia Mannucci, l'unica donna (ed ultima superstite) di quel favoloso complesso musicale. Se cerchi su youtube vedi se si trova "Però mi vuole bene" ... humor nero inglese dei migliori

    RispondiElimina

  6. ALT!! ho riletto il finale....una donna che NON legge non sa pensare? ..ed una che legge PROBABILMENTE saprà. Anche pensare? Ammosciante:-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, il finale è un pò maschilista lo ammetto, perchè suggerisce che di norma le donne non sanno pensare. Però devi leggerla con leggerezza, l'uomo pensava di gestire le cose con la sua logica e la sua stessa logica gli è banalmente tornata indietro come un boomerang.

      Inoltre, dato che (ahimè) le donne che leggono sono più degli uomini, se leggere è un potenziale indicatore della capacità di pensare, allora le donne che probabiulmente sanno anche pensare sono ben più deghli uomini che sanno probabilmente anche pensare

      (come arrampicata sugli specchi non mi sembra niente male!!!)

      Elimina
    2. eheheheheh...è una arrampicata irta...t'è riuscita...Ma non serve inventarsi un sillogismo per sapere l'ovvio: la donna pensa. Più dell'uomo. Forse troppo. Però è carino l'aneddoto..:-)

      Elimina
    3. ti devo contestare, sia la donna che l'uomo pensano, spesso non nello stesso modo e con gli stessi organi, ahimè :-)

      Elimina
    4. Devo contestare la tua contestazione: ho detto che le donne pensano,più dell'uomo.Non che l'uomo non pensa(anche se alle volte penso che loro non pensano non quello che pensiamo noi e men che meno con quello che pensiamo noi).
      Organi? A noi ne basta uno. A voi idem. Solo che non sono gli stessi,come hai detto.Ma,noi,a differenza vostra pensiamo e governiamo i nostri pensieri..voi vi fate governare dai vostri..se possiamo chiamarli "pensieri"...facendo riferimento all'organo di pensiero a cui stavi pensando..

      Elimina
    5. e no, dai, stai stravolgendo il mio pensiero. Non conosco abbastanza le donne per espriemrmi su di loro, ma per quanto riguarda noi maschietti sono almeno tre gli organi che usiamo per pensare ( a volte solo con uno, più spesso con un mix dei tre!).

      Su chi pensa di più anche cosa si può dire? non è mica una gara :-)

      Elimina
    6. Tre??Cavolicchi...mò son curiosa....Mannòòòòò..non sto stravolgendo il tuo pensiero..io ho letto quel che hai scritto..Beh,sei stato sposato..hai detto,quindi almeno una fetta di mondo femminile la conosci.Non serve conoscerne mille..diciam che parte della teoria maschile per la quale noi donne siamo tutte uguali è vera..quindi tranquillo..:-)Uè..parte della teoria maschile eh..non ci allarghiamo!:-)

      Elimina
    7. di grazia, dovrei avrei affermato che sono stato sposato? non mi risulta di aver mai detto una cosa simile sul blog!

      Il tre si spiega molto facilmente, direi che è quasi ovvio pe ri maschioetto: cervello, cuore e ...

      Per la donna sono sicuro valgano i primi due, sul terzo ho qualche dubbio

      Elimina
  7. (00). ....beh..,premio la buona volontà nell'arrampicata ,più. Che la stessa in se' :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. almeno hai riconosciuto la buona volontà :-), grazie

      Elimina