lunedì 13 agosto 2012

Dialogo

a: "Ma che generazione è mai questa che non ha altri ideali che vacanze, vestiti, cellulari? Quanto sono diversi da noi, che parlavamo di filosofia e amore, e di come cambiare il mondo"
b: "Non so che dire, se non che quello che fanno lo hanno di certo imparato da qualcuno"
a: "Non certo da noi! I nostri sogni erano migliori dei loro"
b: "Forse. Oppure ci illudiamo che i nostri sogni fossero migliori"

(liberamente tratto da "La Compagnia dei Celestini" di Stefano BENNI)

4 commenti:

  1. un po' esagerata l'idea che le generazioni nuove non abbiano ideali d'amore.. ma comunque ogni generazione esagera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sai, è solo il rimpianto del passato da parte di chi di quel passato fa parte. Una visione erratamente pessimistica ma abbastanza diffusa, basta parlare con qualche vecchietto come me per rendersene conto

      Elimina
  2. ..eh...'sti giovani di oggi...Peccato che nessuno pensi che i giovani di oggi sono il frutto del giovani di ieri...Ps: mi irritavo quando "da giovane" me lo sentivo dire..e ora..lo dico anch'io.Mah!:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è semplicemente il cerchio della vita

      Elimina