lunedì 16 luglio 2012

Politici e politichese

Tra i tanti libri che ho divorato, nella mia ormai lontanissima adolescenza, uno di quelli che ricordo con molto piacere è la Trilogia Galattica di Issac Asimov. Asimov non era un grande romanziere a mio avviso, era molto più bravo nei racconti brevi, e la Trilogia, pur essendo costituita da (ovviamente) da tre volumi, è essenzialmente una raccolta di racconti brevi legati da un filo conduttore. Tutto questo per ricordare come, ad un certo punto, nel primo libro della Trilogia, si raaconta che nel lontano pianeta di Terminus arriva l'inviato dell'Imperatore, Lord Dorwin, per tranquillizzare gli abitanti di quel regno minacciati da pianeti ribelli e, quando dopo tre giorni riparte, sono tutti molto contenti delle assicurazioni di appoggio da parte dell'impero date appunto da Lord Dorwin.

Tutti eccetto un certo Hardin, il quale rivela  che ha fatto registrare tutto ciò che il loro ospite ha detto, e poi ha chiesto a degli esperti di analizzare la registrazione eliminando le affermazioni prive di significato, le parole incomprensibili, gli aggettivi inutili, in breve tutto ciò che era irrilevante, per scoprire che ciò che restava era .. il nulla.

Tutto questo mi è venuto in mente leggendo le cronache dell'Assemblea nazionale del PD e scovando (non senza qualche difficoltà) il documento partorito dal Comitato Diritti presieduto da Rosy Bindi che è stato alla base delle polemiche relative.

Ne riporto alcuni stralci, se qualcuno avesse voglia di leggersi l'intero documento, è qui

"... nel principio del legittimo pluralismo, che implica il riconoscimento dei diritti e dei doveri che nascono nelle diverse formazioni sociali in cui può articolarsi la vita personale affettiva e di coppia.
Tale riconoscimento dovrà avvenire secondo tecniche e modalità rispettose, da un lato, della posizione costituzionalmente rilevante della famiglia fondata sul matrimonio ai sensi dell’art. 29 Cost. e della giurisprudenza costituzionale che anche recentemente ne ha dato applicazione, dall’altro, dei diritti di ogni persona a realizzarsi all’interno delle formazioni sociali,

... In tale nozione è da annoverare anche l’unione omosessuale, intesa come stabile convivenza tra due persone dello stesso sesso, cui spetta il diritto fondamentale di vivere liberamente una condizione di coppia, ottenendone – nei tempi, nei modi e nei limiti stabiliti dalla legge – il riconoscimento giuridico con i connessi diritti e doveri» (138/2010). Il PD ...  opera dunque per l’adeguamento della disciplina giuridica all’effettiva sostanza dell’evoluzione sociale, anche introducendo, entro i vincoli della Costituzione e per il libero sviluppo della personalità di cui all’art. 2, speciali forme di garanzia per i diritti e i doveri che sorgono dai legami differenti da quelli matrimoniali, ivi comprese le unioni omosessuali."

Un bel passo avanti rispetto a quella ignobile farsa che erano i DICO di 5 anni fa. O no? Perchè a leggere bene, questo documento pare di una vaghezza tale che mi preoccuperei, se fossi un elettore del PD. Sono sempre più contento di non aver votato il PD e di non avere intenzione di votarlo per il futuro

6 commenti:

  1. Ci si aspetta sempre di più dal PD, poi partoriscono un topolino che scontenta tutti e nessuno. Qualche sforzo in più non guasterebbe.

    Baci e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è che ci si aspetti di più, ci si aspetta qualcosa ... direi inutilmente, tra l'altro

      Elimina
  2. io resto dell'idea che voglio il Vaticano fuori dall'italia, o più semplicemente fuori dallo stato.
    Ok il vaticano è su suolo italiano ma questo non vuol dire che possa mettere becco nelle questioni statali visto che cmq lo stato italiano non può farlo con quelle vaticane.

    Alla fin fine i bigotti cristiani sono in minoranza e tutti abbiamo il diritto di scegliere la famiglia che vogliamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sai, alla fine dipende dai nostri voti. Io francamente oggi avrei problemi a votare, non saprei proprio chi ...

      Elimina
  3. io sono pro-grillini. Ma solo per la voglia di vedere gente nuova. Mi sono rotta di vedere sempre le solite faccie da cazzo da 20 anni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io aspetto di vedere cosa succede con la nuova (forse) legge elettorale

      Elimina