giovedì 28 giugno 2012

Stonewall

We are the Stonewall girls
We wear our hair in curls
We wear no underwear
We show our pubic hair
We wear our dungarees
Above our nelly knees!

Così pare cantassero le Drag Queen di fronte alle squadre anti-sommossa intervenute per sedare la rivolta scoppiata nella notte tra il 27 ed il 28 giugno 1969 dopo una irruzione della polizia in un bar, noto ritrovo di omosessuali, chiamto "Stonewall Inn", nel Greenwhich Village.

Rivolta iniziata, dicono le cronache del tempo, dalla transessuale Sylvia Rivera che scagliò una bottiglia contro un agente, dopo che questi l'aveva maltrattata con un manganello.

"Stonewall"  è generalmente considerato da un punto di vista simbolico il momento di nascita del movimento di liberazione gay moderno in tutto il mondo. Per questo motivo oggi, 28 giugno, è la   "giornata mondiale dell'orgoglio LGBT"

Sono passati 43 anni da allora, nel mondo sono stati fatti passi molti passi avanti per il riconoscimento dei diritti civili degli omosessuali (nella figura, in blu i paesi  con leggi che riconoscono unioni di diverso tipo tra omosessuali, in rosso quelli che ancora puniscono la omosessualità, in grigio quelli per i quali  l'omosessuale non esiste)

Da come la vedo io, l'Italia rimmarà grigia ancora a lungo

2 commenti:

  1. Non conoscevo questo episodio.

    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-( cioè ti manca l'ABC della lotta contro la discrminazione per gli omosessuali? Purtroppo non sei l'unica ...

      Elimina