martedì 12 giugno 2012

Reliquie

Educational Channel

Le reliquie sono una delle caratteristiche della religione cattolica (anche altre religioni ne hanno, ma non in pari quantità, eccetto  quella ebraica che credo non le preveda proprio)

Tra le reliquie più originali che si conoscano, c'è il Santo Prepuzio. Il Santo Prepuzio, lo dice la parola stessa,  è una reliquisa  costituita da quelli che sarebbero i resti del prepuzio di Gesù recisogli durante il rito della circoncisione e a cui sono stati attribuiti diversi eventi miracolosi . In diversi momenti della storia, a volte anche contemporaneamente, varie chiese cattoliche  in Europa hanno dichiarato di possederlo.

E' interessante notare che nei secoli ci furono vere e proprie lotte tra le varie chiese per affermare che il loro era il vero (ed inevitabilmente unico) prepuzio. Proprio a causa di ciò nel 1900 la Chiesa risolse il dilemma vietando a chiunque di scrivere o parlare del Santo Prepuzio, pena la scomunica, ma solo con il Concilio Vaticano II fu rimossa dal calendario liturgico la festa della Circoncisione di Cristo  

6 commenti:

  1. Che dire? Nessuno sa più qual è la verità,dove finisce un culto e ne inizia un altro.La religione cattolica è tale proprio perchè ha incorporato un mix di culti vari,per non scontentare nessuno e per riunire in un unico calderone tutto quel che circolava nell'antica Roma. Del Santo Prepuzio,non ne sapevo,ti dirò che non mi suona proprio nuovo nuovo eh,però,che gusto dell'orrido..dell'orrido,per il fatto di dover far un culto di qualsiasi cosa. Già l'andar a visitare la casa natia di Maria,spezzettata e ricostruita,trofeo delle crociate,a me farebbe accapponar la pelle. Le reliquie,credo,che servano ai fedeli tommasiani.E in fondo,lo sono un pò tutti.Quelli cattolici.Gli ebrei hanno il "culto"se così si può definire,della memoria,del ricordo,del racconto orale.

    RispondiElimina
  2. Non lo sapevo nemmeno io.., figurati....^_^ e' vero che non son praticante.., ma..questa mi e' sfuggita!
    Che dire....., boh..io evito di giudicare chi crede, e lo fa' con il cuore.., siano essi ifedeli popolani o..il clero o chi per loro...perche' in un tempo lontano ero praticantissima....e., non mi andava di essere giudicata....
    pero' questa ..ha dell'orrido..., lo devo ammettere , come dic ele.. :-(

    RispondiElimina
  3. Non conoscevo proprio questa storia.

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  4. Commento generale: allora l'incipit del post "Educational Channel" era giusto, vi ho acculturato :-)!

    La cosa più bella di tutta questa storia è che mentre per i santi, o la casa di Maria, o la croce o la corona di spine di Gesù almeno c'è la giustificazione della reliquia preservata quando la persona aveva compiuto gesta che le davano appunto una aura specifica, nel caso del prepuzio di Gesù, qualcuno avrebbe dovuto conservare detta reliquia a partire dalla sua nascita (ovvero 8 giorni dopo, visto che questo è il lasso di tempo che passa tra la nascita e la circoncisione, per la religione ebraica). Cioè dalla nascita di un bambino come tanti altri, non ancora autore di quegli atti (più o meno reali) che lo avrebbero rivelato come figlio di Dio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 8 giorni?Vero,però c'è da dir che Gesù è nato fuori dalla terra dei suoi padri e non s'è potuto far proprio 8 giorni dopo..e in merito alla rivelazione come figlio di Dio,beh,Gesù l'ha manifestato di per sè con la nascita,nascendo da una vergine e poi..sì..in effetti da infante non era proprio uguale uguale a tutti gli altri.Almeno da quel che ci è dato di sapere dai vangeli riconosciuti e ammessi(in quelli apocrifi,Gesù veniva descritto interamente,nella sua caratteristica divina ma anche in quella umana..solo che sembrava un sacrilegio..).

      Elimina
    2. In senso lato reliquia è qualsiasi cosa sia stata posseduta dal santo..quindi..anche il prepuzio;-)

      Elimina