lunedì 11 giugno 2012

Diversità

Questo fine settimana ho avuto una ulteriore prova (non che ne avessi bisogno) della mia diversità, che sconfina nell'autismo in determinate situazioni.

Per motivi che è inutile precisare, mi sono trovato a condividere con una trentina di persone un "petit déjeuner sur l'herbe", persone che conoscevo abbastanza superficialmente, e neanche tutte. Posto carino e rilassante, sarei stato benissimo se fossi stato da solo. Ma ascoltare per diverse ore chiacchiere che definire da bar sarebbe un complimento, per cui i picchi culturali sono stati:
  • le prossime vacanze e le passate vacanze (con pacata gara a chi le aveva fatte più belle, ma stando attenti a non dare l'impressione di vantarsi)
  • la difficoltà, anzi impossibilità scientificamente provata (ma senza neanche avere bene chiaro se la pressione dell'aria con l'altitudine aumenta o diminuisce) di cuocere una pizza in un forno a legna con risultati accettabili oltre i 2000 metri
  • il clima di Abu  Dhabi
è ormai decisamente troppo per me. Quanto ho rimpianto i miei amati libri!

P.S. un'altra conferma che ho avuto è che se è relativamente facile (sottolineando il "relativamente") preparare un primo piatto decente (grazie a santa pasta che si sposa con qualsiasi cosa minimamente edibile), l'arte pasticciera è tutta un'altra cosa, e non si improvvisa. Per cui se non si è più che in gamba, i dolci è molto meglio comprarli in pasticceria. In una buona pasticceria (come per esempio, a Roma, la famosa, e carissima, Cristalli di Zucchero)

25 commenti:

  1. MI hai fatto sganasciare dalle risate! Le nostre riunioni eno-gastronomiche sono decisamente molto più prosaiche! MI chiedo, poi, comunque, che ce ne frega di fare la pizza a oltre 2000 mila d'altezza.... :-D
    Per quanto riguarda Cristalli di Zucchero sono una cliente assidua! Ma adesso che aprira Eataly immagino ci sarà anche il punto vendita del celebre pasticcere Montersino e quindi si potrà scegliere. Sull'aspetto dei costi... l'altro giorno ero nel bar Settembrini e una signora solo dopo essersi fatta riempire un vassoio di mignon ha realizzato che costavano 1 euro l'uno. Li ha lasciati lì dicendo "ma questi sono pazzi!".
    Insomma decisamente il Settembrini è ancora più caro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Cinefilante, per quanto io possa giudicare, le riunioni eno-gastronomiche si possono paragonare a quelle della scuola di Atene, in confronto.

      Si, so tutto dei cornetti di Cristalli :-)! Da Settembrini ho cenato (anche bene) ma non ho mai preso i mignon, quindi mi astengo. Però i dolci monoporzione di cristalli sono da denuncia per chi cerca di non eccedere con il peso.

      Sulla pizza in realtà pare che in bolivia venga male ... e pare che anche il risotto abbia dei problemi

      Elimina
    2. in realtà cristalli ora ha un laboratorio vicino piazzale della radio che fornisce tutti i punti vendita (si è aggiunto casal palocco... ma io dico... non potevano metterne uno verso roma nord?). io nel frattempo ho replicato fedelmente la tarte au citron di pierre hermè, che gran soddisfazione! :-)

      Elimina
    3. vabbè sono sempre io... ouf!

      Elimina
    4. @Marluche: sono rimasto indietro, il che è meglio per il mio peso. A me piacerebbe esercitarmi un pò suidolci, ma ne ho poche ocasioni (e quelle poche non sempre le sfrutto a dovere)

      Elimina
    5. @Cinefilante: perdonami, a volte mi diverto così :-) ... non eri tu che definivi altalenanti i cornetti di cristalli?

      Elimina
    6. sì ma di quell'altalenza accettabile per un prodotto che non usa preparati a base di grassi idrogenati... io stessa che mi do allla preparazione di cornetti simil cristalliani ho risultati differenti a seconda della temperatura soprattutto.... sull'altitudine non saprei... oltre i 2000 non ho mai provato! :-D
      certo che considerato il caldo che fa oggi qui... pensa te a dubai! :-D
      basta... per ilr esto non posso competere... :-( niente vacanze recenti e/o blasonate... che tristezzza! :-)

      Elimina
    7. che vergogna ... neanche una casetta all'argentario o un dammuso a pantelleria ... che brutte frequentazioni in questo blog :-)

      Elimina
    8. seeeeee... vabbè.... se mi devo vantare facendo finta che non mi vanto, minimo mi ci vuole un mese in barca a vela a los roques... :-D

      Elimina
    9. va bene anche momtecarlo, su ...

      Elimina
  2. Eh...Old........., che dire.., come si dice qui si "abbozza" ( si sopporta) .......^_^ anche se.., mi sarei sentita come te...
    Mmhhmh.......per quella pasticceria.., devo dirlo alla Ele...(paginetta) che ci facciam una puntatina la prossima volta che ci si trova a Roma......e vabbe'..andremo con sacrificio anche da settembrini..e prenderemo 2 mignon! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Settembrini è vicino piazza mazzini, che credo non sia lontana dai luoghi che frequenta Ele. Mentre Cristalli è un pò fuori mano, nel quartiere monteverde. Ha però una succursale dietro alla bocca della verità, vicino il circo massimo (ovviamente con scelta ridotta, visto che è solo un punto vendita mentre il laboratorio è a monteverde). Devo dare atto a Cristalli di fare dolci non solo buoni, ma anche molto belli da vedere (ovviamente tutto si paga, ça va sans dire)

      Elimina
    2. Eh sì Monteverde non è proprio alla mia portata,anche se,con la scusa che vi abita una collega d'università..potrei sempre imboccar un autobus e andarci;-)Che poi per i dolci questo e altro!;-)ehehehe Beh,dietro alla bocca della verità si può sempre arrivare.Settembrini ok.Ora annoto tutto,che già sabato scorso volevo puntar in via Bettolo ma c'era un ventaccio e piovigginava e così ho rimandato..In merito al déjeneur..ti capisco,perfettamente. Alcune cene a casa mia,ma non solo,con i soliti 4 o 5,si riducevano spesso in un parlar per dar aria..ed io,diventavo da super loquace quale sono,una muta.Non è questione di esser particolari,o "autistici"è che certe discussioni son proprio vuote e non hanno senso.Molto meglio mangiare e guardarsi,tutti,nelle palle degli occhi a rotazione,rimuginare in silenzio su come mangia uno o l'altro..Ps: sulle vacanze e argomenti simili,intavolati con malcelata vanità,ne avrei da scrivere..

      Elimina
    3. @Anna: eh..si abbozza..ma poi sai che c'è,come ti ho detto anche al telefono..cominciavo a sentirmi strana e diversa io..ma invece no.Non lo sono.Poi,tu lo sai,di argomenti per parlare ne trovo,pure troppi,ma quando vedi dall'altra parte un interlocutore che non è proprio interlocutore..beh,preferisco,giuro,trovar una scusa e non sorbirmi questa tortura.E,ovviamente,non mi riferisco alle persone poco acculturate ecc.Ma a quelle che non san mai parlare se non così,inconsistentemente..neppure di discorsi "fru fru"..giuro,non saprei come definirli..

      Elimina
    4. @Anna: dimenticavo! Annota annota!Che se ci riusciam a far la capatina..;-)certi piaceri non possiam farceli scappare:-)

      Elimina
    5. Allora: Settembrini è facile, è in Via Settembrini 21 (zona piazza mazzini)

      Cristalli è in Via Valtellina 114 (alle spalle del San Camillo) mentre la succursale del centro è in Via di San Teodoro 88, praticamente alle spalle della bocca della verità (ovvero della chiesa paleocristiana di Santa Maria in Cosmedin)

      Elimina
    6. Ele.., pero'..ecco...rimuginavo un po'( attendetevi un altro post segaiolo! ) .........gli altri, quelli della conversazione " quaqquaraqqua'" per intenderci, non potrebbero pensare il contrario????????? che magari i nostri , di discorsi son troppo "sensati " troppo segaioli, appunto....troppoTROPPO!?? ...........Per chi, magari e' abituato a conversazioni leggere....., ecco......

      Elimina
    7. tu cominnci ad essere troppo saggia per i miei gusti :-)

      Elimina
    8. @Anna: dipende.Che intendi per serie?No perchè io me le faccio e pure tante di seghe mentali,ma in una cena fra amici io non tratto mai di argomenti seri.Sono goliardica..ma quando vedi che dall'altra parte son tutti musoni oppure rispondono per frasi fatte o amano tantissimo pettegolare su persone e politici(quest'ultimo sembra essere lo sport regionale lì)che io non conosco,io mi limito a rimaner muta.Non son discorsi troppo sensati,quelli che provo a intavolare.Non è che apro Aristotele o Vittorino Andreoli o chissà che..cioè io parlo di cose leggere come quando ci incontriamo io e te,e ridiamo come matte.Ecco.Non faccio la pedagogista o peggio.Sia mai!E' ovvio che i quaquaraquà,possono pensare che la "diversa"sono io.Ma,come ho detto nel commento sopra,queste son persone che non sanno nemmeno parlar "fru fru".Poi,tu mi conosci,secondo te?

      Elimina
  3. daje che secondo me è stata solo una giornataccia...ogni tanto quando si è di buon umore anche parlare di cazzate senza pretese ci può stare (l'importante è avere la consapevolezza di farlo..che a molti purtroppo manca...sarà stato quello il caso?) ;) un saluto, Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no Andrea, nel caso in questione l'errore era proprio di fondo. Come dicevo a cinefilante, ci sta di dire cazzate in un gruppo di amici, ma parlare del nulla per ore no. Ma io sapevo che sarebbe stato così, non ho scusanti (se non nel fatto che proprio non potevo esimermi dal partecipare) :-)

      Elimina
  4. La buona compagnia è così rara oggi. Comunque hai ragione, i dolci sono difficili da preparare, meglio lasciarli fare a quelli bravi.

    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la buona compagnia è rarissima :-)

      Elimina
  5. anche io sono insofferente a certe chiacchiere trite e ritrite, non hanno ancora inventato il tasto "muto" per le persone??? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il tasto te lo devi creare nel tuo cervello, non c'è altra soluzione purtroppo :-)

      Elimina