lunedì 21 maggio 2012

Bombe e terremoti

Avevo un paio di argomenti da trattare, ma se penso al terremoto da una parte ed alla bomba di Brindisi dall'altra, mi sembrano così futili che per oggi passo.

Mi auguro che prendano presto quel folle assassino (e non riesco neanche ad immaginare lo stato d'animo di quei genitori che hanno perso la figlia, e di quegli altri la cui figlia lotta contro la morte in ospedale) lo chiudano in prigione e ne dimentichino per sempre la chiave, ma ho dei dubbi che ci siriesca.

Sono più confidente sul fatto che l'Emilia Romagna ed i suoi abitanti abbiano in sè la forza di reagire in maniera più efficace ed efficiente a questa catastrofe inaspettata, e che i disagi per chi è rimasto senza casa saranno molto meno pesanti di quelli patiti dagli aquilani.

6 commenti:

  1. queste due notizie mi hanno turbata, mi sono sentita un po' stupida a parlare di altro..

    RispondiElimina
  2. era appunto quello che volevo dire :-(

    RispondiElimina
  3. Mi associo.., Old......:-( in questi giorni frullavo i pensieri,...pensavo alle cose che non ho, che mi piacerebbe avere/fare,.. insomma mille seghe emntali alla mia maniera.....pero'.., poi.......penso a Melissa che vorrebbe avere mille seghe mentali ed essere VIVA...penso alle vite stroncate cosi', senza ragione.., follemente....come dici tu.......e mi rinfagotto le seghe mentali...e cerco di sorridere alla vita! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già, in fondo c'è almeno un motivo per sorridere alla vita: la vita. Ma spesso ce ne dimentichiamo.

      Elimina
  4. Anch'io ho aspettato che passasse questa malinconia per tutto quello che succede.

    Un abbraccio

    RispondiElimina