lunedì 30 aprile 2012

Immaturità

Ha fatto scalpore ultimamente la notizia di un tipo che sta portando avanti la pratica di disconoscimento di paternità verso la figlia. Intendiamoci, statisticamente c'è un certo numero di figli che ignorano che quello che chiamano papà non è il loro padre naturale (e lo stesso padre ignora questo dettaglio), ma nel caso in esame, secondo quanto riportano i principali organi di stampa, il padre sapeva benissimo come stavano le cose, avendo conosciuto la sua futura moglie quando questa aveva già partorito la figlia, e per semplificarsi la vita, invece di espletare le pratiche di adozione verso una bambina che non poteva essere sua, semplicemente dichiarò la sua paternità. Ora, dopo quasi quaranta anni, dopo essersi separato dalla moglie, ha deciso di separarsi anche da quella che è stata la figlia (e mi viene da pensare a che uomo possa essere uno che fa certe scelte). Nel frattempo, essendo un fervente cattolico, non ha chiesto il divorzio, bensì l'annullamento del matrimono alla Sacra Rota con la giustificazione che quando si era sposato, a 25 anni e con una brillante laura con 110 e lode alle spalle, lui era ancora "immaturo". Era?

18 commenti:

  1. oddio,... ma ancora non si sa se la pratica di disconoscimento di paternità sia stata accettata o meno?
    non credo che esista un precedente o una fattispecie giuridica per chi sia incapace di provare sentimenti...

    RispondiElimina
  2. Da un punto formale il disconoscimento è una certezza, lei non è sua figlia. C'è il "piccolo" dettaglio che lui, 39 anni fa, hevrebbe commesso un reato dichiarando il falso (non potendo sostenere che di essere in buona fede) dichiarando che era il padre di una bambina nata prima che lui ne conoscesse la madre

    RispondiElimina
  3. Di sicuro la santa madre chiesa cattolica, se il tipo ha abbastanza soldi, gli riconsocerò la nullità. Sa essere così misericordiosa, davanti a un bel portafogli gonfio!

    (loso che non ami le parolacce, se vuoi post il commento di nuovo senza scrivere "chiesa cattolica" eheheh)

    RispondiElimina
  4. Annullamento per immaturità?Basta pagare e la Sacra Rota arriva anche a darti l'assoluzione prima del giubileo!Mah.Roba da non credere.E la motivazione,reale,quale sarebbe?Perchè posso capire separarsi dalla moglie e addurre mille e più scuse possibili e fantasiose.Ma dalla figlia?In 40 anni non le ha mai voluto bene?Lo dico io..mater semper certa est..pater..mah!

    RispondiElimina
  5. per ripostare devo cancellare il precedente. facciamo così: adesso che lo so, so anche come regolarmi per il futuro.

    RispondiElimina
  6. che grande sconfitta per l'umanità una storia del genere.. anche se spesso la famiglia è il covo più immondo di storiacce che possano accadere....

    RispondiElimina
  7. @Sandro: no, fino a chiesa cattolica ce la faccio a reggere :-)

    RispondiElimina
  8. @Ele: conosco personalmente persone che hanno ottenuto l'annullamento dalla sacra rota per matrimoni che non c'era nessun motivo per poter annullare. Ma questa è la tipica ipocrisia della chiesa cattolica, non mi sorprende.

    RispondiElimina
  9. @Il Cinefilante: mi sorprendo che tu ti sorprenda, è la vita, e siamo noi (come collettività). A me francamente dà enormemente fastidio il discorso dell'annullamento, perchè è una vera e propria assurdità giuridica. Capisco che la sacra rota abbia tutto il diritto di considerare non valido (e quindi mai avvenuto) un matrimonio religioso. Sono fatti della chiesa. Non accetto che in questo modo venga annullato anche il matrimonio civile. E' questa la vera assurdità.
    Sul resto della vicenda, non mi sento di esprimere giudizi, francamente, dopo aver letto il parere di una sola campana

    RispondiElimina
  10. ma io mica mi sono sorpresa.... constatavo amaramente...

    RispondiElimina
  11. vedi cinefilante (a proposito, i miei due neuroni alla fine hanno individuato il vago collegamento, poi ti scrivo in privato) dietro a quel "amaramente" ci può essere di tutto. In realtà noi conosciamo solo una parte della verità, ed è una parte brutta. Temo che anche quella che non conosciamo sia ugualmente brutta :-(

    RispondiElimina
  12. Che tristezza! C'è gente che pensa che con un colpo di spugna e qualche tangente si possano cancellare come se niente fosse quarant'anni di vita.
    È veramente una persona orribile altro che fervente cattolico. :(

    RispondiElimina
  13. @Pricipe: spesso sono sinonimi!

    RispondiElimina
  14. Old,conosco gente così anch'io.Il bello è che i poveracci,che di motivi validi ne avrebbero,son penalizzati: non potendo pagar la Rota,al massimo fan il divorzio legale civile e dalla chiesa vengono allontanati o si vieta loro di accostarsi ai sacramenti..eh..old..son tante le cose poco cristiane ed evangeliche in questa Chiesa..Ps: lo sai che per caso,per purissimo caso,ho scoperto chi è la persona immatura di questo tuo post?e,pensa,la conosco.La stimo per la sua professionalità..son rimasta ancor più stupita..

    RispondiElimina
  15. @Ele: la vicenda ed il nome della persona sono pubbliche. Io però evito di stupirmi, perchè come ho già scritto noi conosciamo solo metà della messa, ed io credo che se uno fa delle scelte estreme o è fuori di sè (e mi sembra improbabile, proprio in virtù della professionalità della persona) o ha delle motivazioni forti che spiegano (non necessariamente giustificano) dette scelte.

    Sulla sacra rota mi sa che farò un post a parte!

    RispondiElimina
  16. Old: oh sì,infatti..A me ha stupito,ma per questa persona,come nel caso di altri eh,io penso sempre al "cosa c'è dietro"la notizia.Perchè alla tele dicono le cose monche,tanto per far scena.E se anche metà della suddetta è vera,l'altra metà non la si conosce e questa imparzialità aiuta a render parziale anche un'ipotesi e una "critica"in senso stretto.Io mi chiedo sempre le motivazioni di un gesto/fatto/evento/decisione ecc.Alle volte non c'è,altre invece sì.Altre ancora c'è e si fa fatica a condividerlo..

    RispondiElimina
  17. @Ele: vedi a me è capitato di fare delle cose che mai avrei immaginato di poter fare, e che guardandomi dal di fuori, non avrebbero avuto giustificazioni. Per me onestamente le avevano (che fossero poi valide per tutti non è detto). Da allora ho imparato l'arte del dubbio,

    RispondiElimina