mercoledì 28 marzo 2012

Testimonial

Ieri sera, dopo aver cucinato un pò di cose, mentre stiravo (e prima di abbandonarmi tra le braccia di Morfeo ... si, lo so, dovrei cercare altre braccia più allettanti) ho fatto un po' di zapping televisivo e, tra un canale e l'altro, mi sono sorbito anche un po' di pubblicità varia. Ed una domanda, come sul dirsi, mi è sorta spontanea:

secondo voi hanno ancora senso i cosiddetti testimonial, ovvero quelle persone più o meno famose che decantano le qualità di questo e quel prodotto? Cioè, il fatto che sia la Carrà a parlare di un prodotto che abbassa il colesterolo oppure  Panariello a disquisire dei piani tariffari telefonici, dà veramente maggiore credibilità al prodotto stesso (considerato che loro vengono pagati, per dire quello che dicono)?

24 commenti:

  1. io sulla questione degli spot con testimonial ho perfino aperto una rubrica. Un caso su tutti: ma perché la fiat invece di pagare il culone di jennifer lopez non si prende più cura dei suoi dipendenti "italiani"? sono sicura che hanno speso un bel pacco di soldoni per averla, non era meglio risparmiarli per tutelare i lavoratori? La risposta è no, non ha senso e non aiuta a vendere di più, anzi di questi tempi comunica solo un grande senso di spreco di risorse

    RispondiElimina
  2. Secondo me è solo questione di impatto visivo... chi lavora nel marketing sa che la pubblicità è importante non solo riferendosi al prodotto singolo, ma all'intero marchio... Panariello ad esempio non ricordo cosa ha sponsorizzato nel dettaglio, ma so che è con la Wind, e le pubblicità restano impresse, perchè magari c'è un comico che rende lo spot carino, la culona che balla con la sua ultima canzoncina catchy ecc... quindi non è tanto per vendere il prodotto, ma tanto per rendere il marchio accattivante. Il ragionamento è che la pubblicità Wind ti resta più impressa di quelle Vodafone ( ed in effetti è così, è più carina) e tu in maniera più o meno inconscia sei attratto... almeno secondo me

    RispondiElimina
  3. sono del tutto impermeabile alla pubblicità, e comunque non vedo quasi mai la TV... insomma, sono l'incubo dei pubblicitari ^__^

    RispondiElimina
  4. @Hob03: temo (e questo dimostra l amia scarsa fiducia nei miei connazionali) che se continuano a farlo, hanno dei riscontri sul fatto che funziona.

    @Pier: ma il fatto che mi resti in mente il marchio Wind non vuol dire che quando devo far euna scelta non mi metta ad esaminare tutte le proposte e scelga quella più adatta a me (ultimamente ho docuto fare un piccolo investimento ed alla fine ho scelto TIM in base ad una valutazione prettamente tecnica/economica)

    @Guchi: era quasi un mese che non vedevo la TV, ma stirare nel silenzio della sera è troppo anche per me!

    RispondiElimina
  5. Mah.., si., in effetti ha ragione Pier......il testimonial deve avere questo tipo di impatto , rimanere simpatico e farsi ricordare, essere accettato dal pubblico insomma., non per nulla la Tim tolse la farfallina dagli spot....^_^
    Pero' ecco.., io mica mi lascio molto condizionare dal testimonial.... cioe'., per capirci mica compravo le scarpe della "valle"etc solo perche' Kevin Costner molto attempato esclamava in un italiano stentato" che e' bello camminare in una valle...verde! eeheheehehehh
    ^_^

    RispondiElimina
  6. io mi chiedo sempre perchè la nutella fa la pubblicità. Insomma se esiste un prodotto che non ne ha bisogno è proprio quello.
    Io guardo poca tv perchè gaurdo tutto in streaming (quindi senza pubblicità) ma se un prodotto lo pubblicizzasse tizio o caio poco mi importa. Mi interessano le qualità del prodotto. Anche anni fa quado volevo cambiare operatore telefonico mi ero messa a cercare le opzioni in internet...poco dopo ho letto che la tim aveva silurato la Belen perchè secondo loro non faceva vendere. Secondo me in quel periodo non vendevano solo perchè avevano delle pessime offerte.

    RispondiElimina
  7. @Annastella: però in effetti sono scarpe molto comode :-)

    RispondiElimina
  8. @Miranda: concordo. Ma evidentemente c'è ancora molta gente che non la pensa come i lettori di questo blog!

    RispondiElimina
  9. Pier ha ragione,ragionissima (se ricordo il libro sull'effetto psicologico del marketing lo scrivo qui..)Il prodotto vende se rimane impresso nella memoria.Anche solo per curiosità,la gente prova,compra perchè va al super e si ricorda lo spot,o il motivetto della canzone.Per la fiat,ahimè,c'è poco da fare: possono scomodare miss bel sedere Lopez o anche Miss sexy Turman,ma non si vende.Il testimonial serve?Si e no.Dipende.Dal testimonial e da quel che produce.Ecco,se il Papa pubblicizzasse - e qui divento blasfema,chiudete gli occhi - una marca di preservativi efficaci con uno spot stile "comprate kvesta marca,è fatta in Cermania,zertifikata biolociKa e zuper resistenten.E' anche zenzipilissima. La indossiamo anke noi preten e vi carantisko che spesso dimentikiamen di togliercelen"..Ecco..perdonate la finesse.Ma secondo me,se lo fa,io dico che le vendite salirebbero alle stelle.Anzi,in Paradiso;-)

    RispondiElimina
  10. la fiat non vende per colpa del prodotto scadente ed i prezzi alle stelle. Avete presente quanto costa quella scatoletta scomodissima della nuova 500? Una immensità!! mio padre aveva una fiat idea e ha avuto un problema dietro l'altro. :(

    RispondiElimina
  11. secondo me sì. Alcuni prodotti sembrano identificarsi nei testimonial, cioè è come dare un volto al prodotto.

    RispondiElimina
  12. cioè c'è chi compra il prodotto X invece del prodotto Y solo perchè identifica X con il volto noto del presentatore TV? Temo che tu abbia ragione,anche se spero che questo valga per altri ma non per me :-)

    RispondiElimina
  13. La fiat fa prodotti non eccelsi e soprattutto costosi, specie sulle fasce medio alte.

    La pubblicità del Papa per i preservativi ... ma dai, questa è blasfemia!!!

    RispondiElimina
  14. p.s. io sono un ape...!! ( rendo imperfetto questo post con i miei commenti fuori tema... ;D)

    RispondiElimina
  15. si sa, le api sono fastidiose :-)

    RispondiElimina
  16. Secondo me ha senso. Perché un buon 50% della gente (e oggi sono generosissimo) è stupida. E si fa abbindolare da questi mezzucci acchiappa-gonzi.

    PS. Odl man, no! Non puoi farmi questo! Leggere "piuttosto che" usato in quel modo è stato una pugnalata al cuore.
    leggi qui

    RispondiElimina
  17. Oldddddddd , ma che scarpe di kevin costner!! ^_^ io vorrei le LABOUTIN! eeehheheheehe
    solo che , con quelle.., stai solo seduta! eeheheheehh
    boh.., parlo per me.., eh! non son mica Carrie Bradshow!!
    ;-)

    RispondiElimina
  18. Beh...vedi quelli delle televendite dei materassi, praticamente sono pagati per 2 minuti di lavoro...senso o non senso ci mangiano tutti!

    RispondiElimina
  19. @Sandro: hai ragione, mi è scappato!

    RispondiElimina
  20. @Annastella: devo confessare che sulle scarpe, così come sui vestiti in generale, io ho pochissima fantasia e non seguo le tendenze, compro solo durante i saldi cercando, tra quello che costa di meno, qualcosa di decente. e raramente ho speso più di 50 euro per un paio di scarpe

    @Massimo: già, le televendite. Ma almeno lì hai un riscontro diretto sulla base delle telefonate. E' una vita che non ne vedo una ...! (non che ne abbia nostagia, sia chiaro)

    RispondiElimina
  21. Old: eh..l'avevo detto io che era pubblicità blasfema...Però,credimi,venderebbe. E alla grande.Per la fiat: dipende dai modelli e dalle annate.Fino a dieci anni fa c'eran autovetture fiat buone,nessun problema,e costi nella norma.Oggi,invece,sembra che il prodotto sia più scadente e presenti più problemi.In casa mia son abbonati fiat e non intendono discostarsi: son patriottici,dicono.A me piace la vecchia seicento,piccola e forte.Ma guarda caso,non la fan più.Anche la vecchia Panda era ottima.Quella nuova..mah..La 500??Ha prezzi assurdi per un'auto che quando ci entri dentro è tutta una cosa bombata e piccola.Io,preferisco altre auto.Semmai avrò i soldi per comprarmene una e mantenerla..

    RispondiElimina
  22. @Ele: essere patriottici non vuol dire dover buttare denaro dalla finestra. Io ho posseduto, come prime automobili, una 850 (si, lo so, era oscena, ma è stata la mia prima macchina, usata, e ancora la ricordo con tenerezza), una 128 ed una Uno. E devo dire che nessuna mi ha deluso. Poi sono passato alle straniere (ben più di 10 anni fa), perchè mi serviva un'auto un pò più grande e quello che cercavo nella gamma Fiat non c'era. e non sono più tornato indietro.

    RispondiElimina
  23. Per me non ha nessun senso. E in questo caso "per me" vuole dire proprio per me. Perché io non guardo la televisione quindi la pubblicità la guardo solo se qualcuno me la segnala su Youtube (se è divertente, scioccante, o ironicissima o insomma qualche cosa che valga la pena vedere indipendentemente dal suo essere "pubblicità").
    Se però ancora esistono testimonial stai sicuro che funzionano. le vendite pubblicitarie sono tra le cose più mirate che esistano....

    RispondiElimina
  24. lo so lo so, anche se io spero di esserne immune (e appunto, eccetto qualche volta che stiro, non guardo neanche io la TV )

    RispondiElimina