martedì 13 marzo 2012

Eggy

Le naturelle hanno un nuovo guscio. EggyDonne, massaie (ma anche uomini, massai) finalmente oggi è un giorno nuovo, e la vostra/nostra vita cambierà totalmente grazie all'ultima invenzione che faciliterà le nostre cene ed i nostri pranzi. Avete voglia di una frittata ma avete finito le uova, quando aprite i gusci non riuscite ad evitare che dei pezzettini cadano nell'albume?

Da oggi c'è Eggy ,  una soffice mousse racchiusa in un pratico contenitore spray ad atmosfera modificata e può essere conservata fino a 6 mesi fuori dal frigorifero. Pratica e semplice da usare, è l’unica alternativa alle uova in guscio: un prodotto per cucinare ricette a base di uova, con velocità, praticità e senza sprechi. La soluzione ideale per far fronte alle “emergenze in cucina” e la risposta per chi ha poco tempo a disposizione, ma non vuole rinunciare a cibi sani e genuini.

Ma secondo voi se ne sentiva proprio la mancanza di una cosa così?

12 commenti:

  1. e sottolineerei "sani e genuini" come se rompere un uovo e, in caso, eliminare i pezzetti di guscio sia fatica... vi prego boicottiamo!

    RispondiElimina
  2. Boh..., mai sentito/visto....ed io sono contrissimo le cose sostituitive....( non uso nemmeno i cartoni di soli tuorli/ albumi) , eppoi.., cavoli.., fino a 6 mesi fuori dal frigo????????????????????????
    e di che cavoloni e' fatta????????'
    mah e boh.....

    RispondiElimina
  3. guarda, faccio a meno della frittata...

    RispondiElimina
  4. @Pescep: in effetti uno schifo!

    RispondiElimina
  5. @Pier: una cosa del genere a casa mia non entra, io cerco di comprare solo cose fresche al mercatino rionale o di produttori della provincia.

    RispondiElimina
  6. @Annastella: esatto, 6 mesi fuori dal frigo ... quando una dellec aretteristiche dell'uovo è la freschezza dei suoi valori nutritivi

    RispondiElimina
  7. @Guchi: l'ho fatta questa mattina prima diandare al lavoro, una frittata con le zucchine, due uova biologiche ... altrimenti solo zucchine.

    RispondiElimina
  8. l'ho visto su una rivista e m'è subito salito un moto di repulsione. Io già inorridisco alle uova liofilizzate,figurarsi la mousse di uova!!!Bleah...e addirittura sei mesi fuori dal frigo?No no..io vado direttamente alla fonte,prendo l'ovo caldo caldo e me lo pappo fresco.E poi,non so voi,ma mi diverto un casino a rompere i gusci cercando di farlo perfettamente a metà:-)Per la cucina son nate tante di quelle novità per semplificare,che alla fine non sai più se mangi naturale o meno.Io,per fortuna,ho ancora la possibilità di mangiarne..e poi?Boh...

    RispondiElimina
  9. il punto è che si arriva a paradossi come questi, l'uovo che si conserva 6 mesi fuori dal frigo, quando ormai abbiamo tutti il frigorifero ed un uono (vero) si conserva tranquillamente per due settimane (e se hai comprato 12 dozzine di uova è solo colpa tua :-)).

    Ma io non capisco neanche i quattro salti in padella (molto meglio due spaghetti aglio e olio ... o anche in bianco). Che poi se inviti qualcunoa cena non gli fai certo i quattro salti.

    O no? :-)

    RispondiElimina
  10. oh io no di certo!! piuttosto faccio quattro salti al super e compro l'impossibile..ma no,niente surgelato precotto,niente dado,niente cose strane.E poi,non ci crederai,ma nelle mie mini cenette le persone si stupiscono quando provo a spiegare come ho fatto quel piatto. Non riescono a capire come è possibile che sia venuto fuori così senza usare cose strane...boh..Ps: tutta colpa di mia madre,ora sono una salutista convinta.Meglio uno spago cacio e olio che quattro salti surgelati...brrr Ps del Ps: hanno inventato anche quelle cosine di pasta nei contenitori che metti nel microonde e mangi..stile cinese take away dei film americani.Io rabbrividisco..e spero che il mio homo non voglia provarli..che già devo combattere per fargli perdere l'abitudine malsana della nutella,del dado Knorr e delle merendine...

    RispondiElimina
  11. Lo ammetto, una volta ho povato gli spaghetti in scatola: ero giovane, affamato, e mi trovavo da troppo tempo in inghilterra. Ciononostante ricordo ancora quanto fossero disgustosi.

    Ieri sera ho cucinato un risotto allo speck e birra scura, ed il brodo (vegetale) l'ho fatto al volo con una carota, mezza cipolla, un pò di sedano ed un mazzetto di prezzemolo, e delle polpette al pomodoro in cui (unica concessione all'industrializzazione) ho utilizzato una passata in bottiglia (Mutti) perchè effettivamente erano altri tempi quando si facevano le famose (ed indimenticabili) bottiglie di pomodoro sterilizzate nei pentoloni.

    RispondiElimina