lunedì 6 febbraio 2012

Wellness - 2

Come dicevo, ormai centri benessere sono presenti ovunque, in hotel di medio ed alto livello, ma anche in palestre ed altri locali pubblici. Ed esistono anche dei complessi/centri termali che offrono di tutto. Uno che ho avuto la avventura di visitare si trova a Merano, ridente cittadina dell'Alto Adige, ed è uno splendore:
una serie  infinita di piscine di vario tipo, acqua calda, acqua, tiepida, acqua fredda, acqua di mare, acqua dolce, con cascate, con idromassaggio, con corrente per  poter nuotare restando  fermi, al chiuso, all'aperto (con la possibilità di passare dal chiuso all'aperto senza uscire dall'acqua), un centro di trattamenti del corpo (massaggi, maschere, bagni di fieno, ecc.) ed un reparto termale con vari tipi di saune, bagno turco, aromaterapia  e chi più ne ha più ne metta.

Unico dettaglio, che ho visto mettere in crisi più di un visitatore: nel reparto termale è bandito l'uso del costume, ed eccetto che nei corridoi, quando ci si muove da un locale all'altro, si sta completamente nudi. Ho visto gente che dopo aver comprato il biglietto si è rifiutata di entrare, altre persone che tentavano improbabili acrobazie per nascondere il non nascondibile. Eppure, se ognuno di noi avesse una maggiore accettazione del proprio corpo, e delle sue imperfezioni, vivremmo certamente più rilassati.

4 commenti:

  1. immagino che quelli pudichi fossero italiani... i tedeschi non credo abbiano di queste fisime. Merano fra l'altro la conosco molto bene perchè sono andata per anni in vacanza in Val Venosta.

    RispondiElimina
  2. diciamo che più si scende più c'è una sorta di pudore a mostrarsi nudi, per cui c'è differenza anche tra italiani del nord ed italiani del centro-sud

    RispondiElimina
  3. Merano la conosco.., l'ho visitata varie volte.., quando abitavo in Alto Adige.., ma mai stata in vacanza li'.., in quegli anni ci lavoravo e basta :-(
    Eh..., sarei stata tra quelle che il biglietto manco l'avrebbero comprato.., son sincera.....
    beh..si.., accettazione , non accettazione ( forse noi donne siam piu' fissatine..)..pero'..boh.., credo che ci sia un limite al mostrabile.., e non perche' si e' imperfetti o meno... non mostriamo gia' tanto di noi.., ..in tutti i sensi..?? ( leggi social network e simil )..qualcosina da tenere per se'??
    ottio.., forse parlo come una babbiona poco navigata( come direbbe il 65...) pero'....... ^_^

    RispondiElimina
  4. vedi annastella, bisognerebbe avere consapevolezza che le cose più importanti di ognuno di noi sono nella nostra anima e non nel nostro corpo. Purtroppo una certa parte della società attuale dà ancora molta più importanza all'apparire che all'essere.

    Inoltre, come è fatto un uomo (o una donna) nudo lo sappiamo tutti benissimo, non c'è niente da scoprire. Che poi possa esserci qualcuno (piuttosto che qualcuna, lo ammetto) che possa guardare altri corpi nudi con pensieri scorretti, non dovrebbe limitare noi dal vivere il nostro corpo in libertà. E non si tratta di essere navigati, si tratta di essere consapevoli, a mio avviso. Ma ovviamente rispetto chi non è del mio parere, ci mancherebbe!

    RispondiElimina