giovedì 16 febbraio 2012

Ricordi

Nella vita ci sono persone che ci attraversano la strada e non lasciano ricordi, altre che anche quando sono passate continuano ad essere presenti avendo rappresentato, per un motivo o un altro, un incontro importante.

Tra le diverse persone di quest'ultima tipologia, per quanto mi riguarda, ve ne è una verso cui io so di essere in forte debito. So di aver  ricevuto molto più di quanto io abbia dato, anche se onestamente credo di aver dato tutto quanto fossi disposto a dare (o potessi dare) e quanto mi fossi impegnato a dare.

Con questa persona non ho contatti da anni, eppure ogni tanto il suo pensiero va a lei, a quello che è stato, a quello che non è stato, a quello che poteva essere. Direi che non c'è nè rimpianto nè rimorso in tutto ciò, ma solo il piacere di ricordi belli del passato.

Il problema è che ultimamente, per uno strano gioco del destino, mi trovo molto spesso a passare davanti casa sua: una voltà perchè devo andare a gestire delle pratiche in un ufficio pubblico lì vicino e l'unica zona dove si può parcheggiare è proprio davanti al suo portone, un'altra volta per accompagnare una persona ad una visita medica in ospedale con l'ingresso di quel particolare reparto proprio di fronte a casa sua, una terza per portare delle carte ad un commercialista (non il mio) che ha lo studio nel portone accanto.

Da qualche giorno, infine, ho cambiato ufficio, e dopo varie prove ho realizzato che la via più veloce e meno a rischio per tornare a casa (e chi  conosce Roma sa che la differenza tra i tempi di percorrenza di una strada o di un'altra, in base agli orari, può essere vitale) impone il passaggio all'angolo della sua abitazione.

Insomma, da pensiero saltuario, il mio verso questa persona del passato rischia di diventare un pensiero ricorrente, condito dalla speranza (da una parte) e la paura (dall'altra) di poterla prima o poi incrociare!

6 commenti:

  1. forse è esattamente questo che vuole il destino, non credi? o forse ti sta prendendo per i fondelli, visto che è la sua specialità.

    RispondiElimina
  2. però è una coincidenza degna di un pensiero profondo. a volte le cose non accadono per nulla... ;)

    RispondiElimina
  3. @trilly: so bene che niente accade per caso. Ed è questo che francamente mi preoccupa1

    RispondiElimina
  4. Mi piace la tua ultima affermazione ^_^ niente accade per caso....... e lo so bene anch'io.., anche se a volte lo dimentico......
    Old......lascia che le cose succedano.....ok?? :-)

    RispondiElimina
  5. @Annastella: possiamo forse scegliere ? A volte crediamo di si, ma probabilmente è una illusione

    RispondiElimina