lunedì 19 dicembre 2011

Filippino Lippi e Sandro Botticelli

Bella la mostra dedicata ai due pittori (anzi, essenzialmente al primo dei due) che si tiene alle Scuderie del Quirinale. Racconta il percorso artistico del pittore fin da quando operò presso la bottega del Botticelli (a sua volta allievo del padre, Filippo Lippi) mostrando come nel tempo fece evolvere un suo stile personale ed innovativo, tanto da essere considerato all'epoca un artista forse migliore del suo celebratissimo amico.

Nella mostra si possono ammirare tavole, affreschi ma anche disegni, e testimonianze scritte di alcuni eventi della sua vita. Tra le tante, questa bellissima ed inusuale Madonna con bambino



Da notare che Filippino ebbe un legame speciale con Roma, dove affrescò la stupenda Cappella Carafa in Santa Maria sopra Minerva e pare sia stato il primo entrare nella Domus Aurea dopo la sua occasionale scoperta (e nelle sue opere successive si trovano rimandi alle "grottesche" che la decoravano).

Insomma un tuffo nel '400 ed una opportunità per apprezzare un artista forse a lungo trascurato. Nota di colore: Fillipino Lippi è descritto dalle cronache del tempo non solo come artista eccelso ma anche come uomo integerrimo, che però pagava il peccato originale di essere figlio di un monaco carmelitano, fra Filippo Lippi, e della monaca Lucrezia Buti, di un convento di  Prato cui era diventato confessore.

6 commenti:

  1. credo sia aperta fino al 15 gennaio salvo proroghe.

    RispondiElimina
  2. allora ciccia! di sicuro a Roma entro il 15 di gennaio non ce la faccio ad andare.

    RispondiElimina
  3. Salve, passo per fare gli auguri di un sereno Natale e un felice anno nuovo a te e i tuoi lettori, invitandovi a votare i migliori film e attori del 2011. Come blogger di cinema, ti ricordo di votare anche nella sezione apposita.

    I MIGLIORI FILM DEL 2011

    RispondiElimina