martedì 22 novembre 2011

Non c'è niente da ridere

Ho una certa età, due figli grandi ed uno piccolo, una moglie (anzi ex-moglie) ed una compagna (anzi ... ormai quasi più amica che compagna, vista la scarsa intimità sessuale), ho un lavoro che da un po' mi dà gratificazioni zero (ma me lo tengo stretto perchè è pur sempre un lavoro,e di questi tempi), poco tempo libero e una cicatrice sulla pancia frutto di una prostatectomia radicale (colpa di un Glason 8 (4+4) che era pronto a distruggermi).

Insomma, non c'è niente da ridere. Io ci provo, comunque, a ridere un pò, ma con cautela!

2 commenti:

  1. felice di essere la tua prima lettrice, mi sembra che tu abbia molte cose da raccontare :)

    RispondiElimina
  2. @Hob03: ti devo dare una terribile delusione :-), non sei la prima che legge e commenta questo blog, ma sei ugualmente la benvenuta!

    Se non avessi cose da raccontare, alla mia età (e molte cose del mio passato le censuro per pudore), quando potrei averle?

    RispondiElimina